La II Tappa di Coppa Italia RS:X e Techno 293

Il Circolo Surf Torbole alla Coppa Italia RS:X e Techno a Pomezia (Roma):
Sofia Renna, Veronica Leoni, Anna Polettini e Mathias Bortolotti sul podio
 
Prossima tappa di Coppa Italia a Torbole!

Mentre al Circolo Surf Torbole si disputava la prima regata stagionale con il 24° Trofeo Neirotti, la squadra giovanile Techno 293/RS:X del circolo era in trasferta nel Lazio, al Tognazzi Marine Village, per la seconda tappa di Coppa Italia FIV. Le condizioni meteo marine sono state complicate per i giovani surfisti torbolani, che hanno dovuto affrontare nei giorni in cui è stato possibile regatare, onde piuttosto grosse di 1-1,5 mt e vento sostenuto sui 15-20 nodi. Qualche rottura all’attrezzatura, qualche scontro imprevisto e un po’ di naturale paura per i più piccoli non abituati a vedere onde così grandi, hanno reso le regate un po’ difficili, ma cariche sicuramente di preziosa esperienza sul campo. Domenica, così come in gran parte d’Italia, il maltempo non ha permesso alcuna regata, così venerdì e sabato sono state le uniche giornate in cui la flotta è scesa in acqua. Il bilancio finale rimane comunque positivo per la costanza che dimostra la squadra del Circolo Surf Torbole, allenata da Dario Pasta, che-nonostante le condizioni marine trovate, a cui non sono abituati i surfisti più giovani-, ben si difende e soprattutto torna a casa sempre con il sorriso. Portate a termine dalle 3 alle 6 regate a seconda della categoria. Negli RS:X terza Under 19 femminile Veronica Leoni, mentre nei Techno 293 sul gradino più alto del podio under 17 femminile altro successo per Sofia Renna, con un ottimo secondo parziale assoluto nell’ultima prova; Anna Polettini terza under 13 femminile, così come un buon terzo posto per Mathias Bortolotti nei CH3 e quarto di Rocco Sotomayor negli under 13. Il prossimo appuntamento per la squadra giovanile è per la seconda metà di luglio, questa volta in casa, al Circolo Surf Torbole per una serie di eventi importanti, che prevedono due giorni di slalom con il Techno 293 e uno di Long Distance. A seguire la terza tappa di Coppa Italia FIV per le classi RS:X e Techno 293, valida anche come Campionato nazionale di classe. La settimana scorsa impegnato anche Nicolò Renna, che ha avuto il suo esordio ufficiale nella categoria senior della classe olimpica RS:X alla storica 51^ Settimana Olimpica francese di Hyeres, un primo passo nel “mondo dei grandi” dopo i successi avuti finora nei massimi Campionati giovanili.

Elena Giolai©CST

Windsurf Grand Slam “a tutto Circolo Surf Torbole”: tanti titoli da Calasetta

Circolo Surf Torbole protagonista al Campionato Italiano – Windsurf Grand Slam – Slalom, Formula Windsurfing e Raceboard disputato a Calasetta, in Sardegna
 
Andrea Cucchi campione Italiano Slalom; i fratelli Riccardo e Jacopo Renna sul podio youth di più discipline; Alessandro Iotti primo juniores slalom
 
Partecipazione di squadra record con in grande evidenza i giovani, buona premessa in vista dei Campionati del Mondo IFCA Slalom in programma al Circolo Surf Torbole la prima settimana di luglio
 
Calasetta (Sant’Antioco-Carbonia/Iglesias) – Al Windsurf Grand Slam appena concluso a Calasetta, Sardegna, – il Campionato Italiano della’Associazione Italiana Classi Windsurf  organizzato quest’anno dalla Lega Navale Sulcis- la squadra agonistica “funboard” del Circolo Surf Torbole è tornata carica di titoli e premi. Da evidenziare, oltre alle numerose vittorie e ai podi conquistati, la partecipazione rispetto agli iscritti totali, che è stata davvero record: nello slalom quasi la metà dei partecipanti erano portacolori del Circolo Surf Torbole e sui 7 “ youth” presenti, 6 erano di Torbole, confermando il circolo presieduto da Amando Bronzetti uno dei vivai più concreti del windsurf nazionale, che va oltre le classi Techno e RS:X. Nella disciplina slalom, corsa nei primi 4 giorni di Campionato in condizioni molto impegnative con maestrale forte e 9 tabelloni completati, vittoria indiscussa con 8 vittorie su 9 del portacolori del Circolo Surf Torbole Andrea Cucchi, seguito da ben 5 compagni di squadra nei primi 10, con Riccardo e Jacopo Renna, Daniel Slijk, Massimiliano Loncrini, rispettivamente quarto, quinto, sesto, ottavo della classifica assoluta. Ma non è finita qui, perchè i torbolani diventano 10 nei primi 20 con Alessandro Iotti, Stefano Valenti, Sven Feuer, Lorenzo Ferri, Fabio Canella, nell’ordine 12, 13, 17, 18, 20. 
Se Andrea Cucchi ha stravinto in assoluto, nella speciale classifica youth i due fratelli Renna si sono aggiudicati il secondo e terzo posto, rispettivamente con Riccardo e Jacopo, che hanno lasciato lo scettro ad un bravissimo Francesco Scajola (primo youth e secondo assoluto).
Vittoria di categoria anche per Alessandro Iotti, vincitore juniores e ottimo dodicesimo assoluto. Dopo i primi 4 giorni dedicati allo slalom i giorni successivi le regate sono proseguite per le discipline più classiche in cui il percorso prevede anche bolina e quindi una strategia e tattica diversa rispetto allo slalom, in cui si gioca tutto su velocità e manovre. Anche qui i ragazzi del Circolo Surf Torbole hanno dimostrato di avere una preparazione a 360°: nel Formula Windsurfing dopo 8 regate Riccardo Renna oltre ad imporsi nella sua categoria “youth” ha conquistato il secondo gradino del podio della classifica assoluta, dietro al romano Marco Begalli. Quarto Roberto Pasquini, primo in regata 6, ottavo Jacopo Renna. E i due fratelli Riccardo e Jacopo Renna, mentre l’altro fratello Nicolò era sul Garda Trentino ad allenarsi con la nazionale FIV sull’olimpica RS:X, hanno realizzato la doppietta nella disciplina Raceboard al meglio di 8 prove. Una settimana sicuramente intensa, che ha portato grandi soddisfazioni, che fanno ben sperare per i Campionati del Mondo giovanili IFCA Slalom, in programma al Circolo Surf Torbole la prima settimana di luglio. La trasferta in Sardegna è stata sicuramente un’ottima occasione di allenamento e di confronto con i migliori italiani della specialità e con i risultati ottenuti un bel modo per onorare i 40 anni di attività del circolo.
 


classifiche: http://www.windsurfgrandslam.it

testo: Elena Giolai©CST

RASSEGNA STAMPA

Gazzetta dello Sport #ventoevele >>

RIW MAG >>

Robby Naish a Torbole tra i nostri ragazzi del Techno

Emozione per i nostri ragazzi dell’agonistica: Robby Naish durante l’allenamento in acqua
Il grande aiuto dato dai ragazzi della squadra agonistica durante il vela Day del 2 giugno è stato sicuramente ripagato due giorni dopo  da un inedito, quanto emozionante incontro in acqua: durante il consueto allenamento pomeridiano con il coach del Circolo Surf Torbole Dario Pasta, i ragazzi dell’agonistica sono stati osservati nientemeno che dal mito del windsurf mondiale Robby Naish, che – presente sul Garda Trentino per un camp – si è pure complimentato con gli stessi ragazzi, riprendendo poi a volare con il suo foil e l’inconfondibile vela rosa US-1111!  Se Robby volava sul foil, i nostri ragazzi hanno volato da terra per la felicità, una volta rientrati al circolo !

Doppia trasferta per le squadre agonistiche: 6 podi!

Doppia trasferta per il Circolo Surf Torbole che conquista i podi sia nella Coppa Italia Techno e RS:X di Ravenna, che nell’Italian Slalom Tour a Marsala: Nicolò, Riccardo e Sofia Renna, Rocco Sotomayor, Anna Polettini e Daniel Slijk a medaglia

Week end del 1° maggio con doppia trasferta per la squadra agonistica del Circolo Surf Torbole, che per la prima volta ha visto in regata oltre che la squadra giovanile Techno e RS:X, quella Slalom, così come annunciato ad inizio stagione. E’ così che i più giovani sono stati impegnati a Ravenna per il Memorial Ballanti-Saiani, valevole come 2^ Tappa di Coppa Italia per le classi Techno ed RS:X (quasi 200 partecipanti tra tutte le categorie), mentre i più grandi- appassionati di Slalom – sono andati fino a Marsala, in Sicilia, per la 1^ tappa dello Slalom Tour. In entrambe le trasferte non è mancato il podio per i portacolori del Circolo Surf Torbole, che sempre più rappresentano una vera squadra e non un singolo atleta di punta.

Coppa Italia Techno e RS:X, Ravenna

A Ravenna, all’Adriatico Wind Club, i ragazzi allenati da Dario Pasta si sono fatti valere nelle condizioni  varie trovate a Porto Corsini: dapprima il vento medio-leggero che ha caratterizzato la prima giornata; poi il garbino (libeccio) che ha fatto vedere che anche in Adriatico si può planare alla grande. Il nulla di fatto della terza ed ultima giornata ha poi confermato le classifiche del secondo giorno con i ragazzi del Circolo Surf Torbole che sono andati nel complesso molto bene e in diverse categorie sono saliti sul podio: tra i più piccoli Rocco Sotomayer ha vinto di 1 solo punto dopo una battaglia testa a testa con il “solito” Nicolò Nevierov di Marina Julia (vincitore della Coppa Primavela), mentre tra le femminucce Anna Polettini conclude al secondo posto femminile, settima assoluta e penalizzata da una partenza anticipata del primo giorno. Sofia Renna negli under 15 ha fatto meglio con vento forte: quinta assoluta e prima femmina. Nella stessa categoria ottavo posto finale per Jacopo Gavioli alla sua prima regata stagionale e con un bel primo parziale nel primo giorno. Grande prova per Michele Rosà che conclude quattordicesimo dopo un bel recupero di posizioni grazie a buone prove con vento forte, così come Cristina Nodari, ventitreesima assoluta con un 7-8 nelle ultime due prove. Sara Pesce con vento forte non se l’è sentita di uscire in acqua con vento forte per il poco allenamento sulle braccia. Tommaso Fumagalli ha disputato una sola prova per impegni diversi e il poco allenamento, ma il quindicesimo parziale è comunque un buon segnale.. Tra gli under 17 la prestazione di Massimo Giovanazzi è stata altalenante, così come quella di Tommaso Polettini: chiudono rispettivamente in 21^ e 37^ posizione nonostante le migliori performance con vento forte. Un po’ in difficoltà le ragazze con Francesca Tanas e Sofia Toblini.

Nella classe olimpica RS:X bene i fratelli Renna: Nicolò ha regatato molto bene il primo giorno infilando tre primi; con vento forte – come già successo agli europei Techno Plus di Mondello, suo fratello Riccardo ha dimostrato una volta di più di essere molto veloce quando il vento si fa teso, potendo conquistare il podio anche quando si regata con la pinna rotta. Riccardo infatti è riuscito a concludere le regate nonostante un problema alla pinna, conquistando il terzo gradino del podio alle spalle del sardo Riccardo Onali e del fratello Nicolò Renna, che con vento forte è riuscito comunque a mantenere una buona media e aggiudicarsi il gradino più alto del podio.  In questa categoria presente anche Veronica Leoni, ventesima assoluta, ma in costante crescita.

[mk_blockquote style=”line-style” font_family=”none”]Mi posso ritenere soddisfatto rispetto alla precedente tappa abbiamo ottenuto due podi in più grazie a Riccardo Renna e Anna Polettini, insieme alla conferma di Nicolò e Sofia Renna e Rocco Sotomayor; siamo ancora all’inizio della stagione e il lavoro fatto in questi primi mesi sta venendo fuori con il resto del gruppo, che piano piano cresce e inizia a piazzare qualche buon parziale, in certi casi avvicinandosi alla zona podio. Il prossimo impegno sarà tra 10 giorni a Cagliari per la Coppa Italia solo degli RS:X

Dario Pasta
allenatore[/mk_blockquote]

[mk_button dimension=”savvy” size=”medium” icon=”mk-li-cup” url=”http://www.adriaticowindclub.com/mostranews.php?idnews=56″ target=”_blank” fullwidth=”true” margin_top=”15″ margin_right=”0″]Classifiche[/mk_button]

Italian Slalom Tour

Prima trasferta per la nuova squadra Slalom accompagnata a Marsala dall’allenatore Roberto Pasquini e subito podio per Daniel Slijk, secondo assoluto e primo under 20 dopo i quattro tabelloni disputati. Tutti nella top 10 i nostri under 20 in gara: ottimo quarto posto per Jacopo Renna, quinto di Alessandro Iotti, nono di Sven Feuer. Primo della categoria senior e undicesimo assoluto lo stesso Pasquini, nella doppia veste di allenatore e atleta del Circolo Surf Torbole.

[mk_blockquote style=”line-style” font_family=”none”]Sono molto soddisfatto di come sono andato in questa prima competizione nazionale slalom mi spiace solo non poterci essere alla seconda tappa in pogramma a casa mia, Torbole, perchè impegnato in una gara dell’Europeo, che fa parte della preparazione in vista del mondiale IFCA di luglio che si terrà proprio al Circolo Surf Torbole, il mio vero obbiettivo della stagione

Daniel Slijk
secondo tappa Italian Slalom Tour[/mk_blockquote]

La seconda tappa dell’Italian Slalom Tour 2018 è prevista infatti per il weekend del 19 e 20 maggio prossimo in occasione del Trofeo Neirotti, organizzato dal nostro circolo in collaborazione con il Circolo Vela Arco.

[mk_button dimension=”savvy” size=”medium” icon=”mk-li-cup” url=”http://www.aicw.it/2017/classifica-1-tappa-italian-slalom-tour-marsala/” target=”_blank” fullwidth=”true” margin_top=”15″ margin_right=”0″]Classifiche[/mk_button]

testo: Elena Giolai©CST

RASSEGNA STAMPA

Trentino quotidiano >>

RIW Mag >>

Gazzetta delle Valli >>

Concluso raduno FIV RS:X al nostro circolo

Concluso domenica al Circolo Surf Torbole il raduno nazionale della classe olimpica RS:X con i Campioni Europei Techno 293 Plus Nicolò Renna e Giorgia Speciale, oltre a Giorgio Stancaampiano. Aggregati ai 3 atleti top molti atleti del Circolo Surf Torbole oltre ad altri top rider provenienti da Sardegna e Lazio.
 
Per l’occasione ha fatto visita al Circolo Surf Torbole il Presidente federale Francesco Ettorre, insieme al Consigliere federale Domenico Foschini
Il Garda Trentino e il Circolo Surf Torbole saranno sede nel 2019 dei Campionati Mondiali della classe olimpica RS:X, annata preolimpica e quindi di altissimo valore agonistico. Anche per questo la Federazione Italiana Vela ha scelto Torbole per alcune sessioni di allenamento, tra cui quella svolta nel week end con il tecnico federale Mauro Covre con i migliori giovani surfisti nazionali, tra cui Giorgia Speciale e Nicolò Renna, già al top delle classifiche internazionali giovanili. In occasione del raduno ha fatto visita anche il presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre, che ha voluto vedere una volta di più questa bella gioventù della vela italiana, sempre più vincente a livello internazionale. Per gli atleti del circolo una preziosa occasione per un proficuo allenamento: oltre a Nicolò Renna presenti il fratello Riccardo e Veronica Leoni, che si sono aggregati alla squadra FIV.
Insieme al Presidente FIV anche il Consigliere Domenico Foschini, responsabile dell’attività giovanile, che ha dichiarato:”E’ stato un bel momento essere a Torbole con i vincitori di Mondello Giorgia Speciale e Nicolò Renna insieme a tutto il resto della squadra: un momento sportivo di sicuro interesse, in una location tra le più belle che abbiamo e teatro dei più importanti appuntamenti agonistici. Siamo stati onorati dell’incontro con il Presidente, segnale sempre importante per i circoli e i propri soci, che tanto si impegnano per l’attività sportiva e didattica giovanile”.

Il commento del tecnico della Federazione Italiana Vela Mauro Covre:”E’ stato un raduno molto produttivo: in 4 giorni abbiamo fatto 19 ore di allenamento in acqua, grazie ai venti del Garda Trentino. Avevamo un programma con obbiettivi tattici con miglioramento della posizione sull’avversario vicino alle Lay Line (linea ideale per raggiungere una boa), obbiettivi tecnici di assetto e un lavoro sulla velocità del ragionamento e del processo decisionale. I 10 ragazzi mi sono sembrati tutti migliorati.”

testo: elenagiolai©CST

RASSEGNA STAMPA

Gazzetta dello Sport/Vento e Vele >>

SportFair >>

Trentino >>

VelaNet >>

PressMare >>

L’Adigetto >>

AssoVela >>

Nautica Report >>

VelaVeneta >>

SevenPress >>

RIW Mag >>

Italia Vela >>

 

Storia di un Europeo d’oro: Nicolò, Dario e tutto ciò che ci sta dietro

Scopriamo cosa c’è dietro alla vittoria del titolo europeo Techno 293 Plus

Per Nicolò Renna e il Circolo Surf Torbole si avvicina sempre di più il momento  di staccare il biglietto per Buenos Aires, località che ospiterà il prossimo ottobre la terza Olimpiade Giovanile della storia. Nicolò, dopo aver selezionato la nazione in occasione del Mondiale Techno 293 Pus nello scorso luglio in Francia – in cui arrivò quarto con le prima 6 nazioni qualificate – dopo la vittoria a Mondello del titolo Europeo Techno 293 Plus, prima regata di qualifica personale per ogni atleta- vede sempre più vicina l’Argentina. Un grande obbiettivo che premierebbe da una parte la grande passione e impegno che da 40 anni il Circolo Surf Torbole mette nelle sue sempre molteplici ed innovative attività, dall’altra la dedizione che la famiglia di Nicolò, ha riversato verso tutto ciò che ha rappresentato il windsurf fin dai suoi albori, dato che la scuola di windsurf del papà Vasco Renna (a sua  volta pluricampione negli anni in cui il windsurf era nel suo grande boom)- rappresenta parte della storia del windsurf in Italia e non solo. Ma scopriamo cosa c’è dietro ad un successo di un ragazzo diciassettenne, che grazie anche a scuole sensibili alle attività sportive di livello, come quella che frequenta Nicolò a Brenzone, il Liceo Scientifico Sportivo Sacra Famiglia, è possibile ottenere risultati di rilievo. 

Dietro il successo di Nicolò ci sono dunque degli elementi fondamentali: lui è solo l’apice dell’iceberg, la punta di una piramide formata da tanti livelli: in primis come detto c’è la sua famiglia, non solo importante per la struttura e la tradizione che rappresenta, ma perchè c’è anche il fratello Riccardo, che con vento teso e costante è più veloce di Nicolò e lo tiene con i piedi per terra, dimostrando che non bisogna mai mollare. 

Poi c’è la squadra del Circolo Surf Torbole, che gli ha sempre dato supporto sia in acqua che a terra e a tutti i livelli, dal presidente, al direttivo e tutto lo staff. Gli amici/avversari, Giorgio Stancampiano su tutti, grande uomo di sport, che è stato sempre li con Nicolò, sebbene fossero avversari diretti: è lui che lo ha ospitato nel periodo invernale a Mondello ed è stato il primo a festeggiare con lui la vittoria all’europeo. 

Ma dietro ad un successo c’è anche il preparatore atletico, che ha saputo ben bilanciare il carico di lavoro a terra e in acqua; inoltre Nicolò può contare sull’ottimo feeling che c’è tra il suo coach Dario Pasta e l’allenatore federale Mauro Covre con il quale coordinano i vari allenamenti. Dario Pasta, che dalla sua Palermo è arrivato a Torbole per far crescere in modo esponenziale la squadra agonistica del circolo e che ci tiene a ringraziare il mondo del windsurf di Mondello (altro centro mondiale della storia del windsurf insieme al Garda e alla Sardegna), località e campo di regata che regala sempre emozioni uniche. Tra questi il circolo Albaria, dove Vincenzo Baglione e tutto lo staff ricorda a Dario, che quella resterà sempre la sua prima casa e famiglia; il Circolo Lauria che ha organizzato il Campionato, dove amici di una vita sono sempre lì per ricordarti che si è sempre avversari, ma mai nemici. 

Ma un ragazzo non può impegnarsi nello sport, se non trova una scuola che permette di farlo, una scuola – come la Sacara Famiglia di Brenzone – che è organizzata per modulare le richieste scolastiche, predisponendo strumenti di condivisone online del materiale scolastico e stilando un programma condiviso di recupero delle verifiche, che comunque solo con l’impegno e la responsabilità dello studente possono portare alla promozione.

Per il resto si è solo all’inizio della stagione e di impegni ce ne sono ancora tanti senza dimenticare il resto della squadra che ha una voglia matta di andare sempre #atuono anche più di Nicolò!

Ecco le parole di Nicolò una volta tornato a casa:”E’ stato un europeo molto lungo impegnativo dal punto di vista del vento, perchè ci sono state tutte le condizioni possibili e spesso vento leggero. Sinceramente all’inizio non mi aspettavo di poterlo vincere, ma dopo la giornata di vento ho capito che potevo invece farcela. Il punto di forza è stato sicuramente la costanza, perchè gli avversari sono andati male in diverse prove, mentre io al massimo sono arrivato nono nei parziali. Se la giornata più bella è stata quella con vento forte, quella più difficile è stata l’ultima, in cui nell’ultima prova sono partito male ed ero ultimo, ma fortunatamente ho recuperato alla grande guadagnandomi con thrilling finale il titolo. A Mondello sono stato benissimo, ma d’altra parte dopo aver trascorso gli allenamenti invernali è stato quasi come tornare a casa. Infine ringrazio il mio allenatore Dario Pasta, la mia famiglia, Trentino e Garda Trentino che mi sostengono in questa mia avventura sportiva e naturalmente tutto il Circolo Surf Torbole, compreso il mitico Ernesto che mi mette via le tavole quando me le dimentico…fuori! Ora mi aspettano il Mondiale RS: X in Francia, il mondiale Giovanile ISAF a cui si accede per qualifica, e l’Europeo RS:X: gli appuntamenti agonistici non mancano!”

• con la collaborazione di Dario Pasta

testo: Elena Giolai©CST

LINK UTILI:

YOG >>

YOG Sailing >>

http://yog.plus.techno293.org

RASSEGNA STAMPA:

Surftribe >>

Nicolò Renna Campione Europeo Techno 293 Plus

Nicolò Renna Campione Europeo Techno 293 Plus, mette una bella ipoteca per la partecipazione all’Olimpiade Giovanile di Buenos Aires
Doppietta azzurra con la vittoria in campo femminile di Giorgia Speciale

Nicolò Renna ce l’ha fatta: il portacolori del Circolo Surf Torbole ha conquistato il titolo europeo della classe olimpica giovanile Techno 293 Plus grazie ad un ultima regata, magistralmente condotta sul diretto avversario Garandeau, l’unico che avrebbe potuto togliergli l’oro. Riuscendo nell’impresa si è così realizzata una bella doppietta azzurra insieme all’altra vittoria dell’anconetana Giorgia Speciale nella categoria femminile (già matematicamente prima a due regate dalla fine): due ori che continuano a dare lustro al windsurf nazionale, dopo l’era di Alessandra Sensini, oggi tecnico giovanile della Federazione Italiana Vela.

Alta tensione dunque in tarda mattinata sul Golfo di Mondello per l’ultima e decisiva regata della categoria maschile, che avrebbe portato per Nicolò Renna l’oro o l’argento: Nicolò è riuscito a mantenere la concentrazione e a regatare controllando il francese Garandeau in condizioni di vento abbastanza leggero. All’arrivo il francese ha tagliato il traguardo davanti a Renna, terzo, ma di sole due posizioni rispetto al torbolano, che forte dei 6 punti di vantaggio accumulati dopo le prime 14 regate, si è aggiudico la vittoria finale e il titolo europeo, mantenendosi primo con un margine di 4 punti. Terzo gradino del podio per l’altro francese Pouliquen (secondo nell’ultima prova, ma troppo distante dai due duellanti per poterli insidiare).
Gran finale non solo per il titolo conquistato da Renna, ma per tutta la squadra del Circolo Surf Torbole che sta crescendo trainata dallo stesso Renna e da altri ragazzi, che non perdono occasione per mettersi in luce in altre specialità della tavola a vela: dopo le ottime prove di venerdì di Riccardo Renna (che con vento forte ha potuto esprimersi al meglio), nell’ultima regata odierna si è potuto assistere al riscatto di Edoardo Tanas, che ritrovate le condizioni di vento più leggero, ha concluso l’ultima regata quarto, un solo posto davanti a Nicolò Renna e ad un certo punto pronto a scalzare anche il francese che stava giocandosi l’oro con il suo compagno di squadra. Segnali importanti in un Campionato Europeo dal livello tecnico molto alto, perchè di selezione alle Olimpiadi Giovanili in programma ad ottobre e per le condizioni molto varie incontrate durante questa lunghissima settimana, che ha premiato sicuramente i migliori e i più poliedrici.
 “Nicolò ha vinto perchè ha saputo combattere con tutte le condizioni di vento che il Golfo di Mondello ci ha portato in questa faticosa settimana – ha commentato l’allenatore del Circolo Surf Torbole Dario Pasta anche lui stanco e provato da questa impegnativa settimana-. “Molti si sono complimentati con Nicolò perchè ha saputo gestire benissimo il Campionato e anche senza contare gli scarti applicati per regolamento, sarebbe comunque stato primo. Nell’ultima prova di oggi ha sentito un po’ la pressione, sbagliando la partenza, ma la sua mentalità da regatante, la sua grinta e la sua bravura hanno fatto sì che recuperasse bene e finisse entro i 7, che era la posizione massima per mantenere il primo posto. Personalmente ho provato un’emozione immensa (tra l’altro Dario Pasta è di Palermo, anche se allena a Torbole ndr); l’obbiettivo non era vincere, ma lavorare per ottenere il posto per le olimpiadi giovanili di Buenos Aires; ma la costanza di Nicolò è stata ammirevole e quindi questa vittoria se l’è proprio meritata. per quanto riguarda il resto della squadra ci sono stati alti e bassi, ma è stata una preziosissima esperienza per molti: Riccardo Renna chiude in 24^ posizione per la difficoltà trovata nei giorni di vento leggero, ribaltata completamente con vento forte; Edoardo Tanas  chiude 31° e Nicolò Gatti 33°. Per la categoria femminile al di là del dominio scontato di Giorgia Speciale è stata una regata di altissimo livello; le ragazze del Circolo Surf Torbole si sono ben difese nonostante qualche problema avuto durante la settimana: Marta Tanas ha rotto l’albero in una prova e ha preso un OCS, ma ha lottato alla grande chiudendo 31^; Sofia Renna è stata brava a regatare con la vela grande 7.8 mq che ha retto anche in condizioni di vento forte e ha chiuso 39^; Veronica Leoni dopo l’infortunio subito con l’albero in testa ha saltato 4 regate, ma ha poi proseguito regatando alla grande, finendo il suo campionato in 44^ posizione. Sono molto soddisfatto perchè siamo solo ad inizio aprile e sinceramente la squadra si è allenata pochissimo per il freddo che si è prolungato sul Garda. Bravissimi tutti!”.
testo: elena giolai©CST
RASSEGNA STAMPA:
PRESSMARE >>
30nodi >>
ORANEWS  >>
SAILY >>
GAZZETTA DELLO SPORT >>
TRENTINO >>
SPORTFAIR >>
4WINDSURF >>
RIW MAG >>

Nicolò Renna matematicamente primo o secondo all’Europeo Techno Plus

Nicolò Renna in testa all’Europeo Techno Plus ad una sola prova dalla fine: domani il verdetto finale con il relativo titolo in palio

Mondello, Palermo -Quella di oggi, venerdì, è stata la giornata dei fratelli Nicolò e Riccardo Renna, protagonisti ai Campionati Europei Techno Plus organizzati Circolo Canottieri Roggero di Lauria : il primo si è portato al comando del campionato con 6 punti di vantaggio sul francese Garandeau e ulteriori 19 sull’altro transalpino Pouliquen, che perde la leadership scivolando terzo; Riccardo ha piazzato i suoi migliori parziali con un quarto, un primo e un secondo, segnando anche la massima velocità tra tutti i concorrenti, nelle condizioni odierne di 15-20 nodi di maestrale/ponente.

Al Circolo Surf Torbole dunque tutti a tifare per Nicolò Renna che ad una sola prova dalla conclusione domani potrebbe conquistare la vittoria a questo Campionato Europeo Plus, che ha un sapore del tutto particolare, dato che vale come prima selezione FIV all’Olimpiade Giovanile di Buenos Aires.
Ad un giorno dalla conclusione a Mondello si sono disputate ulteriori 4 regate di finale, che il portacolori del Circolo Surf Torbole Nicolò Renna ha interpretato alla perfezione: un terzo, un primo e due quarti lo hanno portato in testa con un buon margine sul secondo e ancor più dal terzo. “Le prime 3 prove sono state con vento planante, costante e disteso tra i 15 e i 16 nodi, mentre la quarta prova di giornata si è disputata con vento molto leggero sui 4-5 nodi” – ha raccontato a fine giornata l’allenatore Dario Pasta – “con l’ultima prova di sabato, la quindicesima Nicolò si gioca matematicamente il primo o secondo posto contro il francese Garandeau, dato che il secondo scarto è già entrato in gioco nella prima regata odierna”.
Gli altri atleti più giovani del circolo Surf Torbole presenti a Mondello, Edoardo Tanas e Nicolò Gatti,  hanno sofferto un po’ il vento forte di questi due ultimi giorni, ma si sono molto divertiti a regatare nel percorso ad M che prevede lo slalom di poppa; qualche inesperienza al giro di boa nell’ultima regata con vento leggero in cui erano messi abbastanza bene, non ha permesso di chiudere meglio la quarta regata. Tra le femmine invece l’italiana Giorgia Speciale ha già matematicamente vinto a due prove dalla conclusione, mentre le ragazze del Circolo Surf Torbole hanno dimostrato grande grinta: prima tra tutte Veronica Leoni ripresasi dall’alberata e i suoi  3 punti in testa, Sofia Renna bravissima con la 7.8 a fare tutte le regate con vento teso e Marta Tanas anche lei ben difesa tra la qualificata flotta.
photo credit: Albaria.org
testo: elena giolai©CST
RASSEGNA STAMPA:
L’ADIGE >>

Nicolò Renna passa secondo ai Campionati Europei Techno 293 Plus

Nicolò Renna passa secondo ai Campionati Europei della Classe olimpica giovanile Techno 293 Plus, validi come prima selezione per i Giochi di Buenos Aires

Sabato la conclusione con ulteriori 5 possibili regate
Mondello, Palermo – Prima giornata di finali molto impegnativa ai Campionati Europei Techno Plus 293 in svolgimento presso il Circolo Canottieri Roggero di Lauria da lunedì scorso, dove la squadra del Circolo Surf Torbole sta partecipando con 7 suoi atleti, accompagnati dall’allenatore Dario Pasta. Un rafficatissimo vento di ponente ha caratterizzato le quattro regate disputate oggi giovedì, rendendo molto complicato per tutti regatare: raffiche da 0 a 30 nodi hanno reso ogni cambio di bordo rischioso, tanto che dalla classifica si denotano diversi alti e bassi per molti regatanti. Fortunatamente il portacolori del Circolo Surf Torbole Nicolò Renna si è ben difeso, abituato forse al vento da nord del suo Garda Trentino, ugualmente rafficato e proveniente da terra, così come il ponente di Mondello. Nicolò con un dodicesimo (scartato), due bei terzi e un nono occupa ora la seconda posizione assoluta, alle spalle del francese Pouliquen a 4 punti di distacco. Solo 1 punto dietro a Renna il greco Kalpogiannakis, terzo, e altri due francesi seguono a pochi punti. La situazione è sicuramente molto delicata perchè almeno tutti i primi 5 possono ancora andare a podio dopo le 5 regate di finale “gold fleet” che si possono ancora disputare fino a sabato e quindi è ancora tutto da giocare. Qualche difficoltà per gli altri atleti del Circolo Surf Torbole, che sono stati in balia delle raffiche e non sono riusciti a mantenere posizioni discrete. Sono tutti ravvicinati dall 30° al 32° posto rispettivamente con Nicolò Gatti, Riccardo Renna ed Edoardo Tanas. Anche le ragazze hanno avuto qualche difficoltà con Veronica Leoni che ha anche subìto una piccola sutura in seguito ad un albero in testa, ma nulla di grave.
Classifiche M: http://europeans2018.plus.techno293.org/results/men
Classifiche F: http://europeans2018.plus.techno293.org/results/women
photo credit: Albaria.org
Rassegna stampa: • Sportfair >>

Il circolo Surf Torbole fa poker a Pozzuoli: 4 vittorie alla Coppa Italia Techno 293 ed RS:X

Gradino più alto del podio per Sofia Renna (U15 F), Rocco Sotomayor (CH4), Nicolò Gatti (Techno Plus) e Nicolò Renna (RS:X)
Trasferta impegnativa (con ben 12 ragazzi), ma sicuramente piena di soddisfazioni quella dello scorso week end a Pozzuoli per la I Tappa della Coppa Italia delle classi Techno 293  e Plus e dell’olimpica RS:X: il Circolo Surf Torbole è tornato a casa con ben quattro podi, e senza mezze misure, quattro vittorie. Grande soddisfazione dell’allenatore Dario Pasta, che non si aspettava un risultato del genere proprio ad inizio stagione:”Le uscite dei ragazzi in acqua finora sono state davvero molto poche per il freddo intenso delle scorse settimane che non permetteva di stare fuori oltre 45’. Il risultato di questa prima tappa dunque è molto confortante anche se la stagione è certamente lunga e bisognerà mantenere il ritmo, che a Pozzuoli è stato vincente. La squadra cresce su più fronti e questo non può che essere positivo per un effetto traino che si propaga tra tutti i ragazzi, dai più piccoli ai più grandi che cominciano ad avere obbiettivi importanti, come la selezione alle Olimpiadi giovanili, che si svolgeranno a Buenos Aires sulla tavola Techno Plus” – ha commentato al suo rientro il palermitano Pasta, coach del Circolo Surf Torbole. In tre giorni nella baia  del Parco sommerso di Baia, a Pozzuoli, a seconda della categoria si sono disputate in tutto dalle 7 alle 9 regate, per un evento – organizzato dall’Associazione Black Dolphin – che ha richiamato 170 iscritti da tutta la penisola.
 
Per il Circolo Surf Torbole i protagonisti delle vittorie di categorie sono stati Sofia Renna nel Techno 293 Under 15 femminile, arrivata anche ad un ottimo quarto assoluto, con due secondi come migliori parziali e a soli 2 punti dal terzo classificato assoluto. Successo anche tra i più piccoli Techno CH 4 con Rocco Sotomayor che ha fatto l’en plein con 7 vittorie su 7 regate, sbaragliando dunque gli avversari (12 punti al secondo). Anche tra i più grandi non sono mancate le soddisfazioni e le conferme: tra i Techno Plus vittoria di Nicolò Gatti, anche lui protagonista di un’ottima performance con 5 primi parziali, un secondo e un terzo che gli hanno permesso di distaccare il secondo di 6 punti. Infine la conferma di Nicolò Renna, impegnato nella classe olimpica senior RS:X e primo davanti alla campionessa Giorgia Speciale, seconda assoluta. Bene anche il resto della squadra che ha avuto un’occasione in più per allenarsi con temperature piuttosto miti e vento medio sui 10/11 nodi: nella trasferta presenti anche Cristina Nodari, Sara Pesce, Sofia Toblini, Tommaso Fumagalli, Veronica Leoni,  Riccardo Renna, Massimo Giovanazzi e Francesca Tanas. Il prossimo importante appuntamento per la squadra del Circolo Surf Torbole è il Campionato Europeo Techno Plus, prima regata di qualificazione alle Olimpiadi Giovanili previste a Buenos Aires il prossimo ottobre; la manifestazione si svolgerà a Mondello, Palermo (CC Roggero di Lauria) dall’1 al 7 aprile e l’allenatore Dario Pasta sarà impegnato con ben 7 atleti.
Sito web evento con classifiche >>
testi: Elena Giolai©