A Nicholas Slijk il 29° Trofeo Nogler

Al Circolo Surf Torbole è stato un bel week end di windsurf, di amici, di giovani: l’occasione come ogni anno il 29° Trofeo Michele Nogler Slalom e, in concomitanza, il Campionato Zonale Techno 293 XIV Zona FIV. Un bel modo di ricordare il fratello del nostro ex presidentissimo Giovanni Nogler e trascorrere insieme un week end in piena estate con gli amici di sempre e le nuove leve del nostro sport principe, il windsurf. Sabato il vento è stato più generoso dando la possibilità anche agli slalom di andare #atuono; la caldissima domenica invece ha portato poca ora, ma i Techno hanno portato “a casa” altre prove.

Il Trofeo Michele Nogler, giunto alla sua ventinovesima edizione, dopo 3 prove di slalom ha visto vincitore Nicholas Slijk con 1-3-5 parziali, seguito da Enio Dal Pont (Almere Centraal, 2-2-4), terzo Jacopo Renna, che dopo due sesti ha piazzato un primo. Primo junior e quarto assoluto Riccardo Renna. Anche Bruno Martini in regata: un bel modo di condividere anche le attiività del circolo, che hanno un’importante valenza sociale.

Tra i Techno 293 dopo 6 regate vittoria di Sofia Renna negli under 17 davanti a Alessandro Josè Tomasi (LNI Riva) e Alessandro Graciotti (SEF Stamura Ancona). Primo cat. Plus Angelo Lilla (Circolo Surf Torbole), prima u15 assoluta e femminile Celeste Treccani (Fraglia Vela Malcesine), primo u13 Rocco Sotomayor. Tra i più piccoli ancora Circolo Surf Torbole con Mathias Bortolotti primo nei CH3; prima esordiente e prima femmina Nicol Calovi (FVMalcesine). 

Riccardo Renna, Nicolò Spanu e Leonardo Tomasini i vincitori di categoria al Nazionale Slalom Giovanile

Belle regate a Torbole per la 1^ tappa del Campionato nazionale Slalom FIV RRD FireRace 120: Riccardo Renna, Nicolò Spanu e Leonardo Tomasini i vincitori di categoria

Al Circolo Surf Torbole Iniziati i corsi gratuiti di windsurf per residenti; dal 12 al 14 sarà la volta del kitesurf (ancora posti disponibili)

Velocità, divertimento, precisione in strambata: queste le caratteristiche che nel week end a Torbole, hanno sfoderato i giovani windsurfisti per la 1^ tappa del Campionato Nazionale Giovanile Slalom FIV, con tavole monotipo RRD Fire Race 120. Al Circolo Surf Torbole infatti è iniziato il Campionato rivolto ai giovani windsurfisti, che per una volta vogliono andare un po’ oltre all’attività Techno 293, affacciandosi al mondo Slalom, disciplina “Funboard”, usando un termine adottato dagli anni 90. Il Campionato, riconosciuto dall’AICW (Associazione Italiana Classi Windsurf) e dalla FIV Federazione Italiana Vela, è stato caratterizzato da vento forte per la sola giornata di sabato, facendo concludere ben 7 prove agli under 20, 5 agli under 17 e 4 ai più giovani under 15. Per i colori del Circolo Surf Torbole poker tra gli under 15 con la vittoria di Leonardo Tomasini, seguito a soli due punti da una grintosissima Sofia Renna (prima assoluta nella quarta ed ultima prova), seconda in generale e prima femmina; terzo a meno di 1 punto Jacopo Gavioli e quarta Cristina Nodari, a soli 0,6 punti dal compagno di squadra. En plaine di primi negli under 17 per Nicolò Spanu, già Campione del mondo IFCA (International Funboard Class Association) nella categoria under 15 lo scorso anno nel Campionato del mondo, disputato a proprio Torbole. Dietro di lui, con tutti secondi parziali, il locale Alessandro Josè Tomasi (Lega Navale Riva del Garda), che ha preceduto Nicolò Prestipino (CNCP). Tra i più grandi under 20 il portacolori del Circolo Surf Torbole Riccardo Renna ha dato la sua zampata di famiglia, vincendo con discreto margine (oltre 5 punti) sul toscano Giulio Milianelli (Centro Surf 3 Ponti), terza assoluta e prima femmina Anna Biagiolini (Marina Julia-Monfalcone).

Per questa occasione e per la prima volta in una regata slalom in Italia è stato adottato il sistema di tracciamento GPS fornito da MetaSail, un test che si è rivelato utile non solo per seguire le regate dal proprio Device, ma soprattutto per la verifica degli ordini d’arrivo, che con la velocità con cui sfrecciano le tavole slalom non è semplice da cogliere. Un test che dovrebbe essere sviluppato anche a livello di software per la “big regata” di fine mese, la RRD One Hour Classic, in cui bisognerà tenere il conto del numero di lati percorso in un’ora da ognuno degli oltre 100 partecipanti.

E mentre i giovani hanno dimostrato le proprie capacità agonistiche nella prima tappa del Campionato nazionale Slalom appena conclusa e i senior si stanno preparando alla One Hour Classic (regata con un montepremi di 5000 €), nuovi allievi iniziano il proprio percorso didattico per la scoperta non solo della disciplina windsurf, ma anche del kite surf, grazie ai corsi proposti dagli istruttori del Circolo Surf Torbole. Iniziato questa settimana infatti il corso gratuito riservato ai residenti di Nago-Torbole per quanto riguarda il windsurf, mentre dal 12 al 14 giugno sarà la volta del kitesurf, sempre a livello gratuito. Per i residenti c’è ancora qualche posto disponibile, mentre per tutti gli altri seguiranno corsi sia principianti, che perfezionamento e pre-agonistica durante tutta l’estate. Il futuro del Circolo Surf Torbole, parte sempre da qui!

Classifiche >>
Tracking >> 

Malte Reuscher vince sul Garda Trentino il 24° Trofeo Neirotti

Due prove di Slalom il bilancio finale, con un nulla di fatto di domenica per maltempo

Gilberto Neirotti, figlio di Paolo, da Masterchef alla cena per tutti i partecipanti alla prossima 25^ edizione del Trofeo?

Due regate di flotta della specialità slalom il bilancio finale del 24° Trofeo Neirotti, nonostante le previsioni del tempo pessime, che fortunatamente si sono verificate solo nella giornata di domenica, troppo fredda e ventosa per regatare in sicurezza. Il Circolo Surf Torbole e il Circolo Vela Arco, insieme per organizzare questa regata valida anche come 1^ tappa del Campionato Italiano Slalom, riconosciuto dall’AICW (Associazione Italiana Classi Windsurf) e dalla FIV, sono riusciti a sfruttare al meglio le condizioni avute sabato, in cui fortunatamente il tempo ha retto abbastanza e il vento da sud è riuscito ad entrare sul Garda Trentino, con intensità sufficiente per concludere due belle prove e tentando di partire anche per una terza, poi annullata per calo di vento. Novità di quest’anno è stata la scelta di fare una partenza di flotta tutti insieme, anziché dividere i partecipanti in batterie: per un periodo dell’anno in cui il vento termico può durare molto poco è stata la scelta più azzeccata per prendere tutto il vento possibile (questo tipo di regata necessità in partenza almeno 12 nodi). Per domenica le previsioni non promettevano nulla di buono: il freddo intenso con la neve scesa poco sopra Torbole e le raffiche molto violente che a centro lago hanno raggiunto oltre 50 nodi, non hanno garantito condizioni di sicurezza per disputare ulteriori regate e così alle ore 14:00 il Comitato di regata si è arreso a questo inizio maggio dalle caratteristiche invernali, accontentandosi comunque delle prime due gare svolte sabato e che hanno visto una bella battaglia sportiva.
Meritata vittoria dell’italo tedesco Malte Reuscher (Centro Velico Naregno), che con due primi si è imposto nella classifica generale con quasi 50 iscritti. A seguire, racchiusi in un solo punto, ben 4 atleti con un sorprendente Alessandro Comerlati secondo assoluto (2-5, Fraglia Vela Malcesine) e primo della categoria Master. E proprio Comerlati, tornato a regatare solo lo scorso anno dopo anni di inattività, iniziò le sue prime regate internazionali con la Garda Trentino Cup, manifestazione in cui nel 1995 Paolo Neirotti per un malore morì sul campo di regata, e che ogni anno si ricorda con il Trofeo a lui intitolato. Terzo assoluto, anche se in parità di punteggio con Comerlati, Riccardo Renna (3-4 Circolo Surf Torbole), primo della categoria Under 20. 
Un punto alle sue spalle Andrea Rosati (6-2, Anzio Sporting Yacht Club) con appaiato il vincitore della scorsa edizione Thomas Fauster (5-3, Circolo Surf Torbole), rispettivamente secondo e terzo categoria Master. Francesco Scagliola (Circolo Velico Scirocco) e Jacopo Renna hanno pagato nella prima prova una partenza anticipata, nonostante il sesto e l’ottavo della regata successiva. Sul podio under 20 secondo posto di Daniel Slijk e terzo di Feuer Sven. Stefano Valenti, primo Gran Master,  buon dodicesimo assoluto. La ceka Adela Raskova prima donna sia assoluta che Under 20, seguita dalle Italiane Anna Di Paola e Beatrice Dalrì, quest’ultima seconda under 20.
In occasione della premiazione ha presenziato il figlio di Paolo Neirotti, Gilberto, conosciuto dal pubblico televisivo appassionato di cucina per il suo recente secondo posto a MasterChef. I presidenti del Circolo Vela Arco e Circolo Surf Torbole Carlo Pompili e Armando Bronzetti gli hanno così strappato la promessa di mettere in pratica le proprie capacità culinarie in occasione della cena offerta a tutti i partecipanti per la prossima 25^ edizione: un bel modo per ricordare Paolo Neirotti insieme a tutti gli amici che anni fa regatavano con lui- e non solo, alcuni dei quali ancora in piena attività.
Photo: Andrea Mochen©
testo: Elena Giolai©CST

 

Sul Garda Trentino al via le regate di windsurf: si parte con il 24° Trofeo Neirotti

Circolo Surf Torbole e Circolo Vela Arco insieme per ricordare Paolo Neirotti – I 47 –

Dopo 24 anni tantissimi amici windsurfisti di Paolo Neirotti sono ancora sul Garda Trentino per planare veloci sull’acqua dolce del lago e ricordarlo in occasione del Trofeo a lui intitolato. Il Trofeo Neirotti, organizzato dal Circolo Surf Torbole in collaborazione con il Circolo Vela Arco, torna nel week end del 4-5 maggio con delle previsioni meteo non proprio primaverili, ma quasi sicuramente ventose, così come spesso erano caratterizzate le Garda Trentino Cup, regate internazionali degli anni ’90 organizzate dal Circolo Vela Arco. Quella del 1995 fu fatale per Neirotti, che per un malore morì sul campo di regata. La manifestazione, giunta alla sua ventiquattresima edizione, è valida come prima di quattro tappe del Campionato Italiano Slalom, riconosciuto dall’AICW (Associazione Italiana Classi WIndsurf) e dalla FIV (Federazione Italiana Vela). Pre-iscritti una quarantina di partecipanti, tra cui gli atleti di Coppa del Mondo Andrea Rosati (Roma), il tedesco Malte Reuscher, il calabrese Francesco Scagliola e i portacolori del Circolo Surf Torbole Bruno Martini e Thomas Fauster, vincitore della scorsa edizione. Nella categoria femminile presenti alcune giovanissime riders Under 20. L’evento prevede regate di flotta (massimo 4 al giorno) e non “a tabellone” (con batterie ad eliminazione diretta).
Lo spirito di questo evento, che vede in regata i migliori atleti italiani della specialità slalom, sarà anzitutto quello di condividere la grande passione per il windsurf e per le regate, così come la trasmetteva il meticoloso Paolo.

Aperte le iscrizioni alla RRD One Hour Classic & Foil 2019

La One Hour Classic compie 30 anni: aperte le pre-iscrizioni della regata di windsurf più originale e storica della penisola, organizzata dal Circolo Surf Torbole in collaborazione con RRD, che a sua volta festeggia 25 anni di attività

Da battere il nuovo record conquistato nel 2018 dal portacolori dello stesso Circolo Surf Torbole Bruno Martini, che lo scorso anno ha letteralmente polverizzato il precedente primato compiendo 1 lato in più. Sempre più interesse e partecipazione per la versione foil

L’appuntamento è dal 28 al 30 giugno per una tre giorni dall’alto tasso adrenalinico

Nago-Torbole: Con le prime giornate dalle temperature quasi primaverili sul Garda Trentino – patria del windsurf e della vela – si comincia a pensare a tavole e vele, per poter tornare in acqua il  prima possibile e poter così godere delle condizioni sempre meravigliose che l’alto lago di Garda offre. Ed è dunque tempo di pensare alla nuova stagione, anche dal punto di vista dei maggiori appuntamenti agonistici, che si distinguono per diversi fattori, così come la RRD One Hour Classic e la RRD One Hour Foil: tecnica, potenza, tanto divertimento, confronto con atleti di fama internazionale, sfida contro il tempo e soprattutto quell’adrenalina, che ti offre la “caccia di un record”.

La regata organizzata dal Circolo Surf Torbole, che nel 2019 – dal 28 dal 30 giugno – festeggerà i 30 anni dalla primissima edizione, mantiene ancora molto vivo lo spirito con cui è nata, offrendo ad ogni edizione qualche emozione in più. Certo, in questa edizione non sarà facile ripetere l’impresa compiuta lo scorso anno con addirittura i primi 5 atleti della classifica generale, capaci di battere il record precedente appartenuto al Campionissimo Matteo Iachino; una combinazione di fattori, che ha proclamato l’edizione 2018 davvero epica con vento forte, onda non troppo formata e la scelta dei materiali da parte degli atleti, che ha poi fatto la differenza. La nuova sfida giocata su un’ora di navigazione a tutta velocità tra due boe piazzate sulla sponda est ed ovest dell’Alto Lago di Garda è ora quella di superare i 19 lati, che l’atleta trentino Bruno Martini ha percorso in 1h 00’31”, planando ad una media di oltre 50 Km/h. Il primo protagonista di questa nuova sfida sarà sicuramente lo stesso Bruno Martini, che sfiderà il proprio record con determinazione e grande preparazione.

A fine giugno si ripresenteranno sempre di più e sempre più preparati anche quei riders, che dalla scorsa edizione possono partecipare alla RRD One Hour Foil, nuova regata per la disciplina, che sta riscuotendo sempre più successo soprattutto in presenza di vento leggero, comunque sufficiente per far prendere “il volo”, permettendo alle tavole dotate di foil di sollevarsi dall’acqua. Una formula che risponde alle nuove tendenze sia del mercato, che agonistiche e che sicuramente nel 2019 vedrà un forte incremento in termini di partecipazione. “Sarà un’edizione sicuramente speciale – ha dichiarato il Presidente del Circolo Surf Torbole Armando Bronzetti – che cercherà di rendere indimenticabile una manifestazione che quest’anno vede la coincidenza dei 30 anni della regata e i 25 anni di RRD, azienda leader del settore che con grande impegno partecipa alla vita e alle iniziative del Circolo Surf Torbole”.

testo: Elena Giolai@CSTorbole

Iotti Campione Europeo IFCA Slalom Junior

A Bol, Croazia Alessandro Iotti Campione Europeo IFCA Slalom Junior; Bruno Martini terzo nel “Grand Prix Craotia”

In Polonia Nicolò Renna è terzo ai Campionati Europei RS:X categoria youth; da giovedì regate in Gold Fleet e sabato assegnazione dei titoli continentali

Nuovi importanti allori per il Circolo Surf Torbole, grazie ai risultati dei suoi giovani atleti, che in tutte le classi (Techno, RS:X e ora anche Funboard Slalom IFCA e Coppa del Mondo) continuano a conquistare prestigiosi titoli, che danno lustro e rendono ancor più particolare il quarantesimo compleanno del circolo presieduto da Armando Bronzetti. Bel titolo europeo Slalom junior IFCA (International Funboard Class Association) conquistato da Alessandro Iotti in Croazia dopo aver concluso tre tabelloni di slalom: Iotti ha battuto Tom de Vries (Aruba) e il tedesco Schot. “Nei primi due tabelloni abbiamo regatato con vento al limite, molto leggero e solo nell’ultimo giorno ci sono state condizioni più standard con circa 18 nodi. È andata bene e sono soddisfatto di questo titolo Junior!” ha commentato Alessandro Iotti al suo rientro a Torbole. Podio anche per Bruno Martini, in regata nella categoria senior e quindi per la sola tappa “Grand Prix Croatia” e non per il Campionato Europeo IFCA –“Un terzo posto sofferto per il vento leggero dei primi due tabelloni e un errore in partenza nella seconda heat– ha raccontato Bruno –nell’ultima finale con vento più regolare ho dato il tutto per tutto, ma non sono riuscito a migliorare il terzo posto finale, che comunque è un buon risultato dato che il livello era alto”. In Croazia anche il socio Markus Purwitzer, quinto categoria grandmaster.

A Sopot, in Polonia, ai Campionati Europei RS:X, iniziate le regate della Gold Fleet per Nicolò Renna, dopo le qualifiche dei primi due giorni. Eterna lotta nella categoria Youth tra il portacolori del Circolo Surf Torbole e i francesi Pianazza e Pouliquen, rispettivamente primo e secondo. Nicolò, dopo una brutta prima prova per il vento estremamente oscillante, ha proseguito serenamente, infilando tre primi, un quarto e un quinto, che gli permettono ora di entrare in gold fleet in parità di punteggio con il secondo. Il Campionato si deciderà sabato 25 agosto con l’assegnazione dei vari titoli continentali dell’attuale classe olimpica RS:X senior.
LINK:
IFCA GP Croazia: http://www.rsxclass.org/europeans2018/results/youth-men-europeans/
Classifica Europei RS:X: http://www.rsxclass.org/europeans2018/results/youth-men-europeans/

Day 3: no wind no race

Giornata di attesa a Torbole ai Mondiali IFCA Slalom Y&M: il tempo molto variabile non ha permesso di far entrare la consueta termica in modo regolare e costante
La terza giornata dei  Mondiali IFCA Slalom Y&M si è risolta con un nulla di fatto per le condizioni di vento troppo debole e instabile, che non ha permesso al Comitato di regata di  chiamare i concorrenti in acqua per proseguire con i tabelloni di Slalom. Tutto rimandato quindi a venerdì, penultimo giorno di regate al Circolo Surf Torbole per assegnare i titoli iridati Slalom IFCA 2018 delle categorie Youth e Master.

Day 2 IFCA Y&M Worlds

Seconda giornata ai mondiali IFCA Slalom Youth e Master con vento più leggero: ancora dominio francese nelle categorie Junior, Youth e Girls, mentre tra i Master Andrea Cucchi piazza un altro primo, rimanendo leader della classifica provvisoria con un margine di 7,6 punti
 
Le donne e i più giovani Junior (under 17) hanno disputato un terzo tabellone (rimasta in sospeso solo la finale perdenti junior), mentre i Master e gli Youth hanno completato il secondo slalom 
Ancora grande attività al Circolo Surf Torbole nella seconda giornata di regate valide per l’assegnazione dei titoli iridati della tavola a vela, disciplina Slalom, riservati alle categorie giovanili e master. Il vento è soffiato in modo più leggero, rimanendo sui 12-14 nodi di media in entrambi i campi di regata, posizionati in parallelo sulla sponda est ed ovest del Garda Trentino. Il programma è proseguito con i Master e gli Youth (under 21), che hanno finito il secondo tabellone slalom iniziato martedì: regata che in entrambe le categorie non ha visto un cambio di leadership. Solo tra le donne è cambiata la prima in classifica.

Masters
Il portacolori del Circolo Surf Torbole Andrea Cucchi ha realizzato un altro primo, confermandosi in gran forma; il distacco sul secondo, il turco Bora Kozanogiu (3-6 i parziali) è ora di ben 7,6 punti, mentre è risalito in terza posizione grazie ad un ottimo secondo di giornata il romano Andrea Rosati (YC Anzio). Gli altri italiani: sesto Marco Begalli (Roma, CV Scirocco, 10-4), 8° Thomas Fauster (CSTorbole), 12° il genovese Massimiliano Brunetti (Tramontana Surf Voltri, 11-16).
Youth (under 21)
Prime due posizioni immutate tra gli under 21 con la Francia ancora con i primi due atleti nella classifica provvisoria, che si sono ripetututi nelle prestazioni del primo slalom: in testa con due primi sempre Damien Arnoux, seguito da Basile Jacquin, che ha nuovamente piazzato un secondo. Dopo il sesto di ieri l’italo-olandese Ennio Dal Pont è risalito al terzo posto grazie ad un ottimo terzo. Migliorati tutti gli altri italiani con il Campione del mondo in carica Francesco Scagliola (Reggio Calabria, CV Scirocco) che è passato sesto, grazie ad un quarto di giornata. Migliorato di due posizioni Daniel Slijk, ora undicesimo; risalito di 11 posizioni anche Jacopo Renna, 23°.
“Questo posto è fantastico: per me è completamente diverso dal solito navigare con le montagne a picco sull’acqua. I venti termici sono piuttosto regolari ed è bello sapere che il pomeriggio sale il vento per iniziare le regate.
Le condizioni del primo giorno erano più forti e quando il vento è aumentato ha favorito alcuni della mia categoria, ma sono riuscito a vincere. In questa stagione sono contento della mia nuova attrezzatura, che mi consente di concentrarmi sulle gare, avendo trovato la giusta regolazione e abbinamento di tavole e vele” – ha commentato il leader della classifica Youth Damien Arnoux –
Oggi è stata una giornata diversa con vento più leggero, quindi era importante stare attenti in partenza; ho mantenuto una buona velocità e son contento di avere in tasca due vittorie.
La competizione è serrata, alcuni regatanti sono già in Coppa del Mondo, quindi la finale è molto intensa; non desidero altro che continuare a vincere nei prossimi giorni!
Junior (under 17)
La categoria dei più giovani è arrivata fino alla “finale vincenti” del terzo slalom, mentre nel momento in cui stava partendo l’ultima batteria della finale perdenti il vento è calato, costringendo a proseguire giovedì per completare tutto il tabellone. La leadership è sempre più del francese di Guadalupa Lohan Jules, che ha ancora vinto, nonostante le condizioni fossero cambiate con vento più leggero; secondo posto del turco Berk Ozcan (2-4-2), terzo il francese Buquet (5-3-3). Bene Alessandro Iotti del Circolo Surf Torbole, che mantiene una certa regolarità ed occupa la nona posizione generale. Il sardo Nicolò Spanu (Eolo beach Sport di Oristano) è secondo tra gli under 15, preceduto dal norvegese Linnerud.
Donne
Tre Slalom completi disputati dalle ragazze, che oggi hanno avuto condizioni sicuramente più facili da gestire, sul lato del Ponale che notoriamente è quello più ventoso. Nei primi 6 posti 6 francesi, anche se con qualche cambiamento in classifica generale, dopo l’inserimento dello scarto attuato con la terza prova. Passata al comando Jamaïne Carlotti (2-3-2) ai danni di Davico Ma (1-4-4-), terza Marine Marmey. Prima delle italiane la triestina Anna Biagiolini (AVWMarina Julia), quattodicesima, ma prima della categoria junior (under 17).
VIDEO DAY 2 by Emilio Santinelli©CSTorbole: https://youtu.be/dqfqkXjv1tA
foto azione: E.Giolai
foto drone: Alessandro Giovanelli/DroneTrentino
VIDEO DAY 2 by Emilio Santinelli©CSTorbole: https://youtu.be/dqfqkXjv1tA
RASSEGNA VIDEO

Bruno Martini splendido undicesimo al PWA del Portogallo

In costante crescita il portacolori del Circolo Surf Torbole Bruno Martini, che nella tappa del PWA appena conclusa a Viana do Castello-Portogallo, ha conquistato uno splendido undicesimo posto finale nello slalom maschile, dopo 7 impegnativi tabelloni, che lo hanno visto protagonista anche con un quinto posto nel quinto slalom.

[mk_blockquote style=”line-style” font_family=”none”] “La tappa disputata a Viana do Castello ha rappresentato un evento che non si vedeva da molti anni: abbiamo trovato condizioni di vento molto forte con onda spettacolare nei primi 5 tabelloni di slalom: una situazione divertente, ma anche impegnativa perchè c’è stato vento sui 35-40 nodi. Sono contento e soddisfatto di questo mio undicesimo posto, anche se ho avuto un po’ di sfortuna per la rottura di un albero e qualche impiccio in boa, fattori che comunque possono sempre succedere. Tra pochi giorni giocherò in casa per la One Hour classic, dove ci sarà anche Matteo Iachino, campione del mondo Slalom 2016 e vice-campione del mondo 2017 oltre che fresco vincitore della tappa in Portogallo, che lo mantiene leader della classifica genrale; spero di potermi battere al meglio per la vittoria contro di lui nelle acque del mio Garda Trentino”!

Bruno Martini ITA-160

atleta CST 11° tappa PWA Portogallo [/mk_blockquote]

E, come annunciato da Bruno, la One Hour Classic in programma dal 29 al 31 giugno al Circolo Surf Torbole, sarà sicuramente un’edizione di altissimo livello con i migliori slalomisti del panorama internazionale e nazionale, che onoreranno i 40 anni del Circolo Surf Torbole in una tre giorni da vivere attimo per attimo! In attesa di entrare nel vivo della RRD One Hour Classic,  complimenti a Bruno per questo importante risultato, che lo ha visto brillare tra i rider professionisti del PWA, in un evento caratterizzato da condizioni particolarmente dure.

Classifiche >> 

testo: elenagiolai©CST

intervista raccolta da Alessandro Giovanelli©CST

Thomas Fauster conquista il 23° Neirotti

Thomas Fauster vince per il terzo anno consecutivo il Trofeo Neirotti
Jacopo e Sofia Renna rispettivamente vincitori under 20 M e F
Una quarantina di atleti hanno partecipato al 23° Trofeo Neirotti, regata di windsurf disciplina slalom organizzata dal Circolo Surf Torbole in collaborazione con il Circolo Vela Arco. Il week end è stato poco generoso di vento, ma fortunatamente la levataccia di domenica mattina ha permesso la disputa di un tabellone completo e quindi una regata regolare portata a termine. Sabato e domenica pomeriggio l’intensità del vento da sud è sempre stata sotto gli 8 nodi, insufficienti per planare e svolgere il percorso tra le boe slalom in modo regolare. La costanza del Comitato di regata -sempre pronto a cogliere il momento in cui il vento sembrava salire – è stata premiata dunque solo domenica mattina in cui le raffiche hanno soffiato dai 9 ai 15 nodi.
La vittoria della 23^ edizione del Trofeo Neirotti è andata per la terza volta consecutiva ad un veterano delle regate sul Garda Trentino, il portacolori del Circolo Surf Torbole Thomas Fauster, che nella finale ha preceduto nell’ordine Marco Begalli (CV Scirocco) e l’atleta di casa Jacopo Renna, primo under 20. Tra i giovani U20 secondo posto di Davide Fabbi (YC Parma) e Sven Feuer (CS Torbole). Vittoria di Massimiliano Brunetti nella categoria Master. Premiata anche Sofia Renna come prima femmina under 20. Da segnalare il ritorno alle regate dopo moltissimi anni di inattività di Alessandro Comerlati, talento degli anni 90, che ha chiuso ad un sorprendente settimo posto finale.
Per la prima volta della storia hanno partecipato all’evento anche alcuni atleti portatori di protesi e disabili fisici, che grazie alla collaborazione tra Corri sull’acqua-Adaptive Windsurf, AICW, Federazione Italiana vela e Circolo Surf Torbole hanno potuto essere in acqua e in regata insieme agli altri atleti che solitamente frequentano il Garda Trentino. Un passo importante che potrà sicuramente accrescere l’impegno di tutti verso l’inclusione di nuovi appassionati windsurfisti disabili fisici nelle regate.
Le attività del Circolo Surf Torbole proseguono ora soprattutto tra allenamenti e trasferte delle squadre agonistiche, mentre il clou della stagione dei grandi eventi organizzati dal nostro circolo che  quest’anno festeggia i 40 anni di attività, sarà a fine giugno ed inizio luglio con la RRD One Hour Classic (per la prima volta aperta a categoria foil) e i Mondiali giovanili e master slalom.

testo: Elena Giolai©CST

RASSEGNA STAMPA

Giornale della Vela >>

Gazzetta dello Sport-Vento e Vele >>

WindNews >>

Italia Vela >>

4 Windsurf >>

RIW >>