Intervista a Bruno Martini di ritorno dalla Corea

Intervista all’atleta del Circolo Surf Torbole Bruno Martini, tornato sul Garda Trentino dopo le tappe asiatiche del Circuito Professionistico di Coppa del Mondo “PWA” di Giappone e Corea e pronto a difendere il proprio record alla prossima RRD One Hour Classic di fine giugno

Dalle classi giovanili con tanti titoli e medaglie vinte, alle categorie senior di Coppa del Mondo e classe Olimpica: l’evoluzione degli atleti del Circolo Surf Torbole, che tengono alta la bandiera del windsurf nazionale e in particolare del Garda Trentino, punto di riferimento del windsurf internazionale: Bruno Martini e Nicolò Renna le punte di diamante

Nelle ultime regate di questo avvio di stagione segnali assai positivi dagli atleti del Circolo Surf Torbole, che oltre agli innumerevoli successi nelle classi giovanili Techno 293, conquistano ora posizioni sempre più di prestigio nelle massime categorie senior, sia in Coppa del Mondo PWA (Professionale Windsurfing Association) con un sempre più maturo Bruno Martini, sia in classe olimpica RS:X con Nicolò Renna, che si sta affacciando nel “mondo dei grandi”. Bruno Martini, appena tornato dalle tappe di Coppa del Mondo di Giappone e Corea ha raccontato questo avvio di stagione, che l’ha visto vincitore del secondo slalom in Corea, iniettandogli una buona dose di fiducia per proseguire sempre meglio in un’agguerritissima World Cup. Bruno, venticinque anni di Rovereto, è ora nella top ten della Coppa del Mondo slalom, un risultato che dimostra la sua crescita agonistica.

”Il primo periodo di gare in Giappone è stato snervante, perché c’è stato vento molto leggero che ha permesso solo di disputare regate nella disciplina “foil” senza alcun tabellone di slalom. In Corea nonostante un avvio poco promettente, negli ultimi due giorni la situazione si è evoluta, permettendo la disputa di tre tabelloni della disciplina slalom, sebbene con vento molto rafficato. Nel secondo tabellone in particolare ho avuto un buon feeling con i materiali scegliendo una tavola media e vela 7,8mq: sono partito bene e nella finale vincenti sono riuscito a primeggiare fin dalla prima boa, aggiudicandomi per la prima volta una finalissima slalom”. 

Quali sono i tuoi prossimi appuntamenti agonistici?
“Parteciperò dal 30 maggio al 2 giugno alla Defi Wind in Francia, la più numerosa regata al mondo con oltre 1000 surfisti da 44 paesi (sia professionisti che dilettanti), su un’unica linea di partenza e un percorso di circa 40 Km. A fine giugno dovrò difendere, o battere, il mio record alla One Hour Classic, una regata che sento particolarmente dato che è organizzata dal circolo in cui sono cresciuto e che affronterò con la massima grinta per vincerla o per ribattere il mio record, che nel 2018 sono riuscito ad abbassare a 19 lati percorsi in 1 ora 00’ 31”. Dopo la One Hour riprenderò con la Coppa del Mondo PWA con la tappa di Fuerteventura, Isole Canarie”.
Appena tornato da una regata internazionale anche Nicolò Renna, che per la prima volta ha affrontato “il mondo dei grandi”, (nella categoria Under 19 infatti i suoi storici avversari Pianazza Pouliquen, Tsortanidis), regatando nella categoria senior della classe olimpica RS:X, che a Medemblik (Olanda) ha visto la partecipazione del due volte olimpionico (oro a Londra e Rio) Van Rijsselberge. Per Nicolò una regata sempre in rimonta e la soddisfazione di essere entrato nella Medal Race (i primi 10 in una finalissima con punteggio doppio) grazie alla quale ha guadagnato un’ulteriore posizione, concludendo ad un ottimo ottavo posto. Un buon test per il futuro.
testo: Elena Giolai©CST

Circolo Surf Torbole internazionale

Circolo Surf Torbole internazionale con squadre da mezzo mondo in allenamento in vista del mondiale di settembre della tavola olimpica RS:X

Arrivato anche il britannico Dempsey (due argenti olimpici e un bronzo)

Bruno Martini in Corea vince uno slalom della Coppa del Mondo PWA

La stagione entra nel vivo e sul Garda Trentino non sono solo le regate, motivo di “turismo sportivo”. Al Circolo Surf Torbole, infatti, in vista del Mondiale della tavola olimpica RS:X in programma dal 23 al 29 settembre prossimo, è un via vai di squadre che vengono a Torbole per allenarsi e conoscere il campo di regata, che deciderà le sorti per molti atleti, che saranno selezionati o meno alle Olimpiadi di Tokyo. Ed è così che in questo mese di maggio atleti in rappresentanza di Cina, Giappone, Hong Kong, Italia, Grecia, Cipro, Svizzera, Francia, Perù rendono davvero internazionali le acque del Garda, che -sempre in vista del decisivo mondiale di classe prima di Tokyo 2020-, hanno visto l’arrivo anche del plurimedagliato olimpico britannico Nick Dempsey, atleta con al collo due argenti (Londra 2012 e Rio 2016) e un bronzo (Atene 2004). 

Al Circolo Surf Torbole si respira dunque un’aria molto internazionale e sicuramente dal sapore olimpico, che nei prossimi mesi diventerà sempre più adrenalinica e tesa. Ma l’internazionalità del Circolo Surf Torbole è rappresentata anche dai propri atleti, che portano il guidone del circolo presieduto da Armando Bronzetti, in giro per il mondo e sempre come sinonimo di eccellenza. Ed è così che Bruno Martini, ambassador del Garda Trentino nel mondo professionistico del windsurf, porta buone notizie dal Sud Corea: nella tappa slalom del PWA (Professional Windsurfing Association) World Tour Windsurfing di Ulsan, ha vinto la “eliminaton 2” slalom, dimostrando di essere lì, tra i più forti! La maturazione agonistica di Bruno comincia a dare dunque i primi, importanti segnali, che se affiancati dalla costanza dei risultati, faranno vedere le sue grandi potenzialità, trasformate sempre più in podi. Congratulazioni anche al vincitore della tappa overall sudcoreana Matteo Iachino Ita-140: una grande ITALIA sul tetto del windsurf mondiale PWA che potrà essere vista in azione in occasione della RRD One Hour Classic 2019 alla fine del prossimo mese, sempre sul Garda Trentino e al Circolo Surf Torbole.

testi: Elena Giolai©CST

Rassegna stampa:

PressMare >

RIW MAG >

Iotti Campione Europeo IFCA Slalom Junior

A Bol, Croazia Alessandro Iotti Campione Europeo IFCA Slalom Junior; Bruno Martini terzo nel “Grand Prix Craotia”

In Polonia Nicolò Renna è terzo ai Campionati Europei RS:X categoria youth; da giovedì regate in Gold Fleet e sabato assegnazione dei titoli continentali

Nuovi importanti allori per il Circolo Surf Torbole, grazie ai risultati dei suoi giovani atleti, che in tutte le classi (Techno, RS:X e ora anche Funboard Slalom IFCA e Coppa del Mondo) continuano a conquistare prestigiosi titoli, che danno lustro e rendono ancor più particolare il quarantesimo compleanno del circolo presieduto da Armando Bronzetti. Bel titolo europeo Slalom junior IFCA (International Funboard Class Association) conquistato da Alessandro Iotti in Croazia dopo aver concluso tre tabelloni di slalom: Iotti ha battuto Tom de Vries (Aruba) e il tedesco Schot. “Nei primi due tabelloni abbiamo regatato con vento al limite, molto leggero e solo nell’ultimo giorno ci sono state condizioni più standard con circa 18 nodi. È andata bene e sono soddisfatto di questo titolo Junior!” ha commentato Alessandro Iotti al suo rientro a Torbole. Podio anche per Bruno Martini, in regata nella categoria senior e quindi per la sola tappa “Grand Prix Croatia” e non per il Campionato Europeo IFCA –“Un terzo posto sofferto per il vento leggero dei primi due tabelloni e un errore in partenza nella seconda heat– ha raccontato Bruno –nell’ultima finale con vento più regolare ho dato il tutto per tutto, ma non sono riuscito a migliorare il terzo posto finale, che comunque è un buon risultato dato che il livello era alto”. In Croazia anche il socio Markus Purwitzer, quinto categoria grandmaster.

A Sopot, in Polonia, ai Campionati Europei RS:X, iniziate le regate della Gold Fleet per Nicolò Renna, dopo le qualifiche dei primi due giorni. Eterna lotta nella categoria Youth tra il portacolori del Circolo Surf Torbole e i francesi Pianazza e Pouliquen, rispettivamente primo e secondo. Nicolò, dopo una brutta prima prova per il vento estremamente oscillante, ha proseguito serenamente, infilando tre primi, un quarto e un quinto, che gli permettono ora di entrare in gold fleet in parità di punteggio con il secondo. Il Campionato si deciderà sabato 25 agosto con l’assegnazione dei vari titoli continentali dell’attuale classe olimpica RS:X senior.
LINK:
IFCA GP Croazia: http://www.rsxclass.org/europeans2018/results/youth-men-europeans/
Classifica Europei RS:X: http://www.rsxclass.org/europeans2018/results/youth-men-europeans/

Bruno Martini splendido undicesimo al PWA del Portogallo

In costante crescita il portacolori del Circolo Surf Torbole Bruno Martini, che nella tappa del PWA appena conclusa a Viana do Castello-Portogallo, ha conquistato uno splendido undicesimo posto finale nello slalom maschile, dopo 7 impegnativi tabelloni, che lo hanno visto protagonista anche con un quinto posto nel quinto slalom.

[mk_blockquote style=”line-style” font_family=”none”] “La tappa disputata a Viana do Castello ha rappresentato un evento che non si vedeva da molti anni: abbiamo trovato condizioni di vento molto forte con onda spettacolare nei primi 5 tabelloni di slalom: una situazione divertente, ma anche impegnativa perchè c’è stato vento sui 35-40 nodi. Sono contento e soddisfatto di questo mio undicesimo posto, anche se ho avuto un po’ di sfortuna per la rottura di un albero e qualche impiccio in boa, fattori che comunque possono sempre succedere. Tra pochi giorni giocherò in casa per la One Hour classic, dove ci sarà anche Matteo Iachino, campione del mondo Slalom 2016 e vice-campione del mondo 2017 oltre che fresco vincitore della tappa in Portogallo, che lo mantiene leader della classifica genrale; spero di potermi battere al meglio per la vittoria contro di lui nelle acque del mio Garda Trentino”!

Bruno Martini ITA-160

atleta CST 11° tappa PWA Portogallo [/mk_blockquote]

E, come annunciato da Bruno, la One Hour Classic in programma dal 29 al 31 giugno al Circolo Surf Torbole, sarà sicuramente un’edizione di altissimo livello con i migliori slalomisti del panorama internazionale e nazionale, che onoreranno i 40 anni del Circolo Surf Torbole in una tre giorni da vivere attimo per attimo! In attesa di entrare nel vivo della RRD One Hour Classic,  complimenti a Bruno per questo importante risultato, che lo ha visto brillare tra i rider professionisti del PWA, in un evento caratterizzato da condizioni particolarmente dure.

Classifiche >> 

testo: elenagiolai©CST

intervista raccolta da Alessandro Giovanelli©CST