Assegnati i titoli mondiali IFCA Slalom Youth e Master 

Per l’Italia titolo iridato master all’atleta del Circolo Surf Torbole Andrea Cucchi; bronzo di Andrea Rosati. Secondo Gran Master Marco Begalli e ancora il Circolo Surf Torbole al terzo posto con Markus Purwitzer (AUT-15). Argento Junior femminile alla triestina Anna Biagiolini; primo under 15 il sardo Nicolò Spanu e primo under 13  il calabrese Matteo Azzarà

Conclusi al Circolo Surf Torbole, sul Garda Trentino, dopo sei giorni di regate, attese, tentativi di fare qualche ulteriore batteria con il tempo capriccioso e il vento altalenante, i Campionati del Mondo IFCA Slalom Youth e Master. Enorme il lavoro dello staff in acqua e a terra del circolo Surf Torbole, ma anche dei due Comitati di regata FIV, presieduti da Claudio Alessandrello ed Ezio Ferin, che sono sempre stati pronti a prendere il vento, persino la mattina presto dell’ultimo giorno di gare in programma, in cui i regatanti e lo staff si sono ritrovati al circolo alle 6 del mattino. Nonostante gli sforzi di sabato, con uscita in acqua sia la mattina che il pomeriggio non si è riusciti a completare un’altra gara di slalom per il vento che è durato troppo poco con intensità sufficiente per concludere regate valide. Il regolamento infatti prevede partenze con un minimo di vento di 11 nodi, che in giornate molto variabili come quelle degli ultimi giorni non è stato mai costante. La classifica dunque è rimasta invariata rispetto a tre giorni fa, dopo che-grazie alle prime due giornate con condizioni molto belle con raffiche anche sui 20  e più nodi, junior e donne avevano completato tre tabelloni e gli youth e master due. Per i quasi 170 partecipanti provenienti da 20 nazioni l’occasione di conoscere un territorio come l’Alto lago di Garda Trentino, tempio degli sport outdoor  e in particolare del windsurf. Colombia, Perù, Aruba, Guadalupa, Nuova Caledonia i Paesi più lontani rappresentati a questo mondiale; alta la partecipazione francese, turca, italiana.

Soddisfazione del presidente del Circolo Surf Torbole Armando Bronzetti, che nel quarantesimo compleanno del club, ha vinto in questo Campionato il titolo master con il proprio atleta Andrea Cucchi, che ha battuto il turco Bora Kozanoglu, bronzo ancora tricolore del romano Andrea Rosati. 

Le altre categorie:

GIRLS

Vittoria della francese di Guadalupa Jamaine Carlotti; prima under 17 Davico Ma (seconda anche youth) e secondo posto dell’italiana Anna Biagiolini (AVW Marina Julia Monfalcone). Vincitrice under 15  la norvegese Oda Sverre, mentre la turca Elif Ercan si è aggiudicata la vittoria delle più piccole under 13.

JUNIOR (under 17)

Ancora Guadalupa protagonista per il titolo dei più giovani con Jules Lohan, vincitore davanti al turco Berk Özcan e Nathan Westera di Aruba. Tra i giovanissimi l’Italia vince sia negli under 15 con il sardo (Oristano) Nicolò Spanu, che negli under 13 con  Matteo Azzarà di Reggio Calabria.

GRAN MASTER

Vittoria di Laurent Giovannelli dalla Nuova Caledonia, con argento del romano Marco Begalli (CV Scirocco), mentre ha conquistato un bel bronzo Markus Purwitzer (Circolo Surf Torbole).

YOUTH
La categoria più numerosa, quella degli youth, ha proclamato campione del mondo il francese Damien Arnoux. Terzo l’italo olandese Ennio Dal Pont, che è stato preceduto dal francese Basile Jacquin.

Durante la premiazione il presidente della classe IFCA (international Funboard Class Association) ha annunciato che con ogni probabilità la scelta per le Olimpidi in Francia nel 2024 sarà orientata allo slalom, una grande opportunità per tutti i giovani presenti a questo campionato del Mondo di Torbole, che potranno avere un futuro a 5 cerchi.

Photo gallery: https://www.flickr.com/gp/circolosurftorbole/84a6U5

Risultati finali: https://www.circolosurftorbole.com/it/eventi/eventi-2018/torbole-2018-ifca-youth-master-worlds/risultati/

Sabato assegnati a Torbole i titoli iridati Slalom IFCA Youth e Master

Intanto in Francia il portacolori del Circolo Surf Torbole Nicolò Renna è primo al Mondiale Giovanile RS:X che si chiuderà sabato con la medal race che vale doppio
 I temporali del pomeriggio hanno nuovamente rovinato la giornata di regate ai Mondiali Slalom IFCA Youth e Master che si concluderanno al Circolo Surf Torbole, sul Garda Trentino, sabato. Anche oggi quando nel primo pomeriggio sembrava ben entrato un vento da sud ottimo per regatare, più temporali si sono avvicinati da nord e da ovest, costringendo a far rientrare i Comitati di regata FIV che erano pronti per dare le procedure di partenza ai regatanti della categoria juniores (under 17), che erano pronti per la finale perdenti del secondo tabellone. Conseguentemente a questo ulteriore nulla di fatto dopo quello di venerdì, sabato – ultimo giorno di gare – il programma è stato anticipato con prima possibile partenza per la categoria youth (under 21) alle ore 7:00, sperando naturalmente nel vento da nord, che solitamente soffia la mattina sul Lago di Garda. Sarà posizionato un solo campo di regata e in successione gli atleti proveranno a disputare le varie heat ad eliminazione secondo il programma youth, master, junior e donne. Gli organizzatori dunque, insieme ai Presidenti del Comitato di regata Claudio Alessandrello ed Ezio Ferin e tutto lo staff tecnico –  tenteranno il tutto per tutto per dare la possibilità di fare altre regate, sebbene il Campionato con i due tabelloni conclusi è comunque valido. In particolar modo si cerca di dare la possibilità, con la terza regata degli Youth e dei Master, di applicare lo scarto della prova peggiore che viene inserito con la terza regata. Donne e junior invece hanno già tre regate nella classifica della propria categoria. Sarà senza dubbio un’ultima giornata intensissima, sperando che svegliarsi all’alba possa valerne la pena.
Intanto il Circolo Surf Torbole è protagonista anche in Francia con il proprio atleta Nicolò Renna, che ai Mondiali giovanili RS:X a Penmarch (Francia) è primo ad un giorno dalla fine. Ulteriori tre ottime regate di finali gli hanno permesso una grande rimonta sul francese Pianazza: con un 4-2-3 parziali ha ribaltato la situazione, portandosi in vantaggio sul francese che ora è 3 punti dietro. Sabato è prevista la finalissima nella formula “medal race” e tutto è ancora possibile con il punteggio per questa finalissima che vale doppio. Conclusione al cardiopalma dunque per questo mondiali della classe olimpica RS:X Youth, in cui Nicolò ha finora sfoderato la sua principale dote, quella della regolarità, durante le lunghe giornate di regata (1-3-5-2-1-6-5-4-2-1 i parziali tolti i due scarti). L’Italia, presente con il tecnico della FIV Federazione Italiana Vela Mauro Covre, si presenta alla Medal race finale con due atleti al primo posto: oltre a Nicolò c’è Giorgia Speciale, anche lei in testa dal secondo giorno con ampio vantaggio (18 punti).
———————-

Day 3: no wind no race

Giornata di attesa a Torbole ai Mondiali IFCA Slalom Y&M: il tempo molto variabile non ha permesso di far entrare la consueta termica in modo regolare e costante
La terza giornata dei  Mondiali IFCA Slalom Y&M si è risolta con un nulla di fatto per le condizioni di vento troppo debole e instabile, che non ha permesso al Comitato di regata di  chiamare i concorrenti in acqua per proseguire con i tabelloni di Slalom. Tutto rimandato quindi a venerdì, penultimo giorno di regate al Circolo Surf Torbole per assegnare i titoli iridati Slalom IFCA 2018 delle categorie Youth e Master.

Day 2 IFCA Y&M Worlds

Seconda giornata ai mondiali IFCA Slalom Youth e Master con vento più leggero: ancora dominio francese nelle categorie Junior, Youth e Girls, mentre tra i Master Andrea Cucchi piazza un altro primo, rimanendo leader della classifica provvisoria con un margine di 7,6 punti
 
Le donne e i più giovani Junior (under 17) hanno disputato un terzo tabellone (rimasta in sospeso solo la finale perdenti junior), mentre i Master e gli Youth hanno completato il secondo slalom 
Ancora grande attività al Circolo Surf Torbole nella seconda giornata di regate valide per l’assegnazione dei titoli iridati della tavola a vela, disciplina Slalom, riservati alle categorie giovanili e master. Il vento è soffiato in modo più leggero, rimanendo sui 12-14 nodi di media in entrambi i campi di regata, posizionati in parallelo sulla sponda est ed ovest del Garda Trentino. Il programma è proseguito con i Master e gli Youth (under 21), che hanno finito il secondo tabellone slalom iniziato martedì: regata che in entrambe le categorie non ha visto un cambio di leadership. Solo tra le donne è cambiata la prima in classifica.

Masters
Il portacolori del Circolo Surf Torbole Andrea Cucchi ha realizzato un altro primo, confermandosi in gran forma; il distacco sul secondo, il turco Bora Kozanogiu (3-6 i parziali) è ora di ben 7,6 punti, mentre è risalito in terza posizione grazie ad un ottimo secondo di giornata il romano Andrea Rosati (YC Anzio). Gli altri italiani: sesto Marco Begalli (Roma, CV Scirocco, 10-4), 8° Thomas Fauster (CSTorbole), 12° il genovese Massimiliano Brunetti (Tramontana Surf Voltri, 11-16).
Youth (under 21)
Prime due posizioni immutate tra gli under 21 con la Francia ancora con i primi due atleti nella classifica provvisoria, che si sono ripetututi nelle prestazioni del primo slalom: in testa con due primi sempre Damien Arnoux, seguito da Basile Jacquin, che ha nuovamente piazzato un secondo. Dopo il sesto di ieri l’italo-olandese Ennio Dal Pont è risalito al terzo posto grazie ad un ottimo terzo. Migliorati tutti gli altri italiani con il Campione del mondo in carica Francesco Scagliola (Reggio Calabria, CV Scirocco) che è passato sesto, grazie ad un quarto di giornata. Migliorato di due posizioni Daniel Slijk, ora undicesimo; risalito di 11 posizioni anche Jacopo Renna, 23°.
“Questo posto è fantastico: per me è completamente diverso dal solito navigare con le montagne a picco sull’acqua. I venti termici sono piuttosto regolari ed è bello sapere che il pomeriggio sale il vento per iniziare le regate.
Le condizioni del primo giorno erano più forti e quando il vento è aumentato ha favorito alcuni della mia categoria, ma sono riuscito a vincere. In questa stagione sono contento della mia nuova attrezzatura, che mi consente di concentrarmi sulle gare, avendo trovato la giusta regolazione e abbinamento di tavole e vele” – ha commentato il leader della classifica Youth Damien Arnoux –
Oggi è stata una giornata diversa con vento più leggero, quindi era importante stare attenti in partenza; ho mantenuto una buona velocità e son contento di avere in tasca due vittorie.
La competizione è serrata, alcuni regatanti sono già in Coppa del Mondo, quindi la finale è molto intensa; non desidero altro che continuare a vincere nei prossimi giorni!
Junior (under 17)
La categoria dei più giovani è arrivata fino alla “finale vincenti” del terzo slalom, mentre nel momento in cui stava partendo l’ultima batteria della finale perdenti il vento è calato, costringendo a proseguire giovedì per completare tutto il tabellone. La leadership è sempre più del francese di Guadalupa Lohan Jules, che ha ancora vinto, nonostante le condizioni fossero cambiate con vento più leggero; secondo posto del turco Berk Ozcan (2-4-2), terzo il francese Buquet (5-3-3). Bene Alessandro Iotti del Circolo Surf Torbole, che mantiene una certa regolarità ed occupa la nona posizione generale. Il sardo Nicolò Spanu (Eolo beach Sport di Oristano) è secondo tra gli under 15, preceduto dal norvegese Linnerud.
Donne
Tre Slalom completi disputati dalle ragazze, che oggi hanno avuto condizioni sicuramente più facili da gestire, sul lato del Ponale che notoriamente è quello più ventoso. Nei primi 6 posti 6 francesi, anche se con qualche cambiamento in classifica generale, dopo l’inserimento dello scarto attuato con la terza prova. Passata al comando Jamaïne Carlotti (2-3-2) ai danni di Davico Ma (1-4-4-), terza Marine Marmey. Prima delle italiane la triestina Anna Biagiolini (AVWMarina Julia), quattodicesima, ma prima della categoria junior (under 17).
VIDEO DAY 2 by Emilio Santinelli©CSTorbole: https://youtu.be/dqfqkXjv1tA
foto azione: E.Giolai
foto drone: Alessandro Giovanelli/DroneTrentino
VIDEO DAY 2 by Emilio Santinelli©CSTorbole: https://youtu.be/dqfqkXjv1tA
RASSEGNA VIDEO

Iniziati al Circolo Surf Torbole i Mondiali IFCA Slalom Youth e Master

Due tabelloni di slalom conclusi dagli Junior e Donne, mentre le categorie Youth e Master hanno finito un tabellone, fermandosi, nel secondo, alla semifinale

Tra il dominio francese nelle categorie Junior, youth e donne, il portacolori del Circolo Surf Torbole Andrea Cucchi ha vinto il primo slalom tra i Master

Un bel vento da sud sui 20 nodi ha dato il benvenuto sul Garda Trentino ai Mondiali IFCA 2018 Slalom Y&M, dopo l’apertura ufficiale di lunedì sera con il taglio del nastro del Campione del Mondo Slalom Matteo Iachino. Quasi 170 concorrenti provenienti da 20 nazioni di 4 Continenti, delle categorie Junior, Youth, Master e donne hanno colorato con le proprie attrezzature il prato e la spiaggia antistante il Circolo Surf Torbole fin dalla prima mattina per portarsi sui campi di regata poco dopo lo skipper’s meeting, riunione tecnica che ha dato le informazioni necessarie per la gestione delle regate.

Le quattro categorie, suddivise nei due campi di regata posizionati dallo staff in acqua coordinato dai responsabili della classe internazionale IFCA (International Funboard Class Association) e dai Presidenti di Comitato di regata FIV Claudio Alessandrello ed Ezio Ferin, hanno velocemente iniziato la sequenza delle heat  ad eliminazione. Uno slalom a scendere il vento nell’andatura di lasco, massima espressione delle tavole slalom che raggiungono altissime velocità. Per i regatanti un gran impegno tecnico e muscolare, ma anche tantissimo divertimento!

In questa prima giornata la numerosa presenza francese si è anche fatta sentire a suon di risultati: in tre categorie su 3 i leader della classifica provvisoria sono atleti francesi, con molte presenze anche nelle primissime posizioni. Solo tra i master l’italiano e portacolori del Circolo Surf Torbole Andrea Cucchi, insieme al compagno di circolo Thomas Fauster sono nelle prime due posizioni a contrastare la numerosa e qualificata presenza straniera.Â

JUNIOR (under 17)

Con due vittorie è in testa con due primi parziali Lohan Jules di Guadalupa, già distaccato dal secondo di 3,6 punti, Nathan Westera di Aruba (3-2 i parziali). Terzo il turco Berk Ozcan. In questa categoria l’italiano Alessandro Iotti (Circolo Surf Torbole) è al momento buon decimo su 45 iscritti.

YOUTH (under 21)

La categoria più numerosa con 56 atleti vede tre francesi nelle prime tre posizioni con Damien Arnoux primo, seguito da Basile Jacquin e Doom Nathan. L’italiano Francesco Scagliola (Reggio Calabria, CV Scirocco) campione del mondo uscente, nella prima heat ha realizzato un decimo ed è primo degli italiani davanti al portacolori del Circolo Surf Torbole Daniel Louis Slijk, tredicesimo.

MASTER

Ottimo avvio italiano con Andrea Cucchi e Thomas Fauster (primo Gran Master, Circolo Surf Torbole), che occupano le prime due posizioni davanti al turco Bora Kozanolu. Gli altri italiani seguono all’ottavo posto con il romano Andrea Rosati (CV Anzio, Campione del Mondo 2013 e 2016), al decimo posto con Marco Begalli (CV Scirocco- Campione del Mondo 2003 e 2010) e all’undicesimo con Massimiliano Brunetti.Â

DONNE

Record di partecipanti in questa categoria: anche in questa categoria tripletta francese con Davico Ma, che ha realizzato un primo e un quarto ed è a soli 0,3 punti dalla connazionale Jamane Carlotti (2-3); terza Marine Marmey (4-2). Prima italiana Lisa Tognetti, dodicesima.


Photo gallery: https://flic.kr/s/aHskAMqYue

VIDEO: https://youtu.be/_4K8KXhMyUs

Classifiche: https://www.circolosurftorbole.com/it/eventi/eventi-2018/torbole-2018-ifca-youth-master-worlds/tabelloni/

Dal 2 al 7 luglio a Torbole i mondiali IFCA SLALOM (Youth, Junior e Master)

Dal 2 al 7 luglio a Torbole i mondiali IFCA SLALOM (Youth, Junior e Master) per un’estate che infiammerà gli appassionati di windsurf sul Garda Trentino
Il Circolo Surf Torbole sempre più impegnato ad organizzare una serie di eventi internazionali di massimo livello, quest’anno all’insegna soprattutto della disciplina slalom; la squadra agonistica del club pronta a sfruttare l’occasione iridata che sarà giocata tra le acque di casa

 Dopo 6 anni tornano al Circolo Surf Torbole i Campionati Mondiali IFCA Slalom (International Funboard Class Association), riservati alle categorie Junior, Youth e Master. Gli atleti italiani rimangono tra i più quotati al mondo insieme a francesi, tedeschi, olandesi in una disciplina – quella slalom – in cui velocità, scelta dell’attrezzatura (rigorosamente di serie e riconosciuta dall’IFCA) e abilità in manovra fanno la differenza. Se nel 2012 l’Italia a Torbole fece un bottino di titoli, vincendo tra i Master (Andrea Rosati), Grand Master (Robert Hofmann) e Under 13 con un giovanissimo Francesco Scagliola, nell’edizione 2018 saranno anche e soprattutto gli atleti portacolori del Circolo Surf Torbole, che cercheranno di onorare i 40 anni di attività del club, festeggiati proprio nel 2018. Dal 2 al 7 luglio -in rapida successione dopo la RRD One Hour Classic – sarà la volta dell’assegnazione dei titoli iridati Slalom IFCA: una volta di più l’Alto Garda e il Circolo Surf Torbole in particolare, si identificano come punto di riferimento del windsurf internazionale, ricordando che nel 2019, anno pre-olimpico, sono in programma i mondiali assoluti della classe olimpica maschile e femminile RS:X.
Armando Bronzetti, Presidente Circolo Surf Torbole:”Per quanto riguarda i nostri atleti il vivaio è pronto per affrontare questo mondiale Slalom IFCA YJM e cercare di fare un bel risultato nelle acque di casa. In funzione di questo mondiale abbiamo messo in piedi una squadra slalom per allenarsi sul campo di regata che assegnerà i titoli iridati e arrivare ben allenati per portare a casa risultati di rilievo. Come organizzazione generale siamo altrettanto pronti per fare un Campionato di alto livello, senza tralasciare i dettagli: tra i social events proporremo ben due feste, una di apertura (in coincidenza con quella finale della RRD One Hour Classic) e una in chiusura evento, sperando così di lasciare un ricordo che va al di là dell’aspetto agonistico”.
Carlo Cottafavi, Presidente AICW (Associazione Italiana Classi Windsurf) “Torbole e lo slalom non hanno bisogno di presentazioni: stiamo parlando della Capitale del vento in Europa, il luogo dove tutti i Campioni sono passati, dove tutte le aziende hanno creato nuove idee. Lo Slalom è il grande ritorno di una disciplina che ha emozionato tutti noi e vive di una nuova linfa. Si attendono numeri incredibili; è una grande opportunità per tutto il movimento, in un periodo della stagione perfetto con una visibilità per tutto il mondo che ama il windsurf!”
 
Bruno de Wannemaeker, Presidente IFCA: “Siamo molto felici di tornare in una delle migliori e più famose località slalom del mondo: sono passati sei anni dall’ultimo Campionato del Mondo di classe sulle acque del Lago di Garda. Quest’estate, i Campionati Mondiali IFCA per le categorie Junior, Youth e Master saranno uno degli eventi di massimo rilievo per la Classe Slalom e siamo impazienti di collaborare con il Circolo Surf Torbole che da sempre dona il suo supporto ai giovani windsurfisti e allo slalom.”
I Campioni del mondo in carica (Almanarre, Francia aprile 2017)
Master: Andrea Rosati ITA 0
Youth M: Jacquin Basile FRA 498
Youth F: Lilou Granier FRA 1208
Junior M: Natahan Doom FRA 1508
Junior U15: Armand Genevois FRA 1111
Junior F: Clara Maantion FRA 187
Grand Master: Marco Begalli ITA 415

 


testi: elenagiolai©CST

RASSEGNA STAMPA:

RIW MAG >>