Med Cup 2018 Marsiglia

Il primo evento della stagione a cui ha preso parte anche la nostra squadra agonistica, lasciamo alle parole dell’allenatore Dario Pasta il racconto della trasferta:

Le classifiche erano l’ultima cosa che ci potesse interessare, date le poche ore di allenamento dopo lo stop invernale. È stato un bel banco di prova per iniziare la stagione 2018 ai livelli e ritmi del 2017. I ragazzi adesso hanno grandi aspettative e ognuno, nel suo piccolo, vuole ottenere sempre di più per divertirsi al meglio e godersi quest’annata.
I nostri ragazzi in gara erano 8: Jacopo Gavioli, tra gli under 15, fermo dal mondiale di fine ottobre, ha ottimamente regatato tra gli oltre 40 regatanti nella sua categoria, chiudendo in 13esima posizione questa prima regata. Nella stessa categoria anche Cristina Nodari, 27esima assoluta, anche lei ferma da mesi e con poche ore di allenamento, e 9ª femminile. Tra le donne vittoria, con grande determinazione e voglia, di Sofia Renna e 5ª assoluta.

Francesca Tanas, ferma dai primi di ottobre a causa di un infortunio, ha fatto la sua prima esperienza tra le donne under 17 chiudendo questa trasferta, dopo 8 prove, in 21ª posizione.

A causa di un ritardo nella consegna del materiale RS:X, Nicolò Gatti, è stato costretto a regatare nella categoria Techno Plus, un buon allenamento in vista dell’europeo di Palermo ad Aprile. Nicolò ha vinto dandosi battaglia con il forte portacolori della nazionale Olandese, il quale dovrà lottare per ottenere un pass olimpico proprio a Palermo per la sua nazione ai giochi di Buenos Aires di Ottobre (ricordiamo che l’Italia maschile si è qualificata grazie ai risultati dello scorso anno di Nicolò Renna, ma non per questo certo della sua partecipazione).

Tra i più grandi, prima grande e dura esperienza per Veronica Leoni, con la tavola olimpica, chiude in 17ª posizione

Mentre i fratelli Riccardo e Nicolò Renna si sono posizionati rispettivamente 15° e 4°. Riccardo leggermente influenzato e con poco allenamento ha ben regatato mostrando le sue qualità in tutte le condizioni restando sempre in mezzo al gruppo di testa, mentre Nicolò è stato molto superficiali in certe situazioni tra terra e acqua, che gli hanno fatto prendere una squalifica e così perdendo due posizioni facendolo scendere del tutto dal podio finale, sebbene in forma, a Nicolò manca riprendere il passo gara dello scorso anno. Ma come detto all’inizio, questa era una regata di test, per capire da che punto partiamo rispetto a chi non ha smesso di allenarsi durante la stagione invernale.

Adesso testa alla prima tappa di Coppa Italia a Pozzuoli dal 9 all’11 Marzo dove il gruppo sarà sicuramente più numeroso e verranno coinvolti anche i più piccoli del Team!

#tuono
Dario Pasta

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca