Circolo Surf Torbole internazionale

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Circolo Surf Torbole internazionale con squadre da mezzo mondo in allenamento in vista del mondiale di settembre della tavola olimpica RS:X

Arrivato anche il britannico Dempsey (due argenti olimpici e un bronzo)

Bruno Martini in Corea vince uno slalom della Coppa del Mondo PWA

La stagione entra nel vivo e sul Garda Trentino non sono solo le regate, motivo di “turismo sportivo”. Al Circolo Surf Torbole, infatti, in vista del Mondiale della tavola olimpica RS:X in programma dal 23 al 29 settembre prossimo, è un via vai di squadre che vengono a Torbole per allenarsi e conoscere il campo di regata, che deciderà le sorti per molti atleti, che saranno selezionati o meno alle Olimpiadi di Tokyo. Ed è così che in questo mese di maggio atleti in rappresentanza di Cina, Giappone, Hong Kong, Italia, Grecia, Cipro, Svizzera, Francia, Perù rendono davvero internazionali le acque del Garda, che -sempre in vista del decisivo mondiale di classe prima di Tokyo 2020-, hanno visto l’arrivo anche del plurimedagliato olimpico britannico Nick Dempsey, atleta con al collo due argenti (Londra 2012 e Rio 2016) e un bronzo (Atene 2004). 

Al Circolo Surf Torbole si respira dunque un’aria molto internazionale e sicuramente dal sapore olimpico, che nei prossimi mesi diventerà sempre più adrenalinica e tesa. Ma l’internazionalità del Circolo Surf Torbole è rappresentata anche dai propri atleti, che portano il guidone del circolo presieduto da Armando Bronzetti, in giro per il mondo e sempre come sinonimo di eccellenza. Ed è così che Bruno Martini, ambassador del Garda Trentino nel mondo professionistico del windsurf, porta buone notizie dal Sud Corea: nella tappa slalom del PWA (Professional Windsurfing Association) World Tour Windsurfing di Ulsan, ha vinto la “eliminaton 2” slalom, dimostrando di essere lì, tra i più forti! La maturazione agonistica di Bruno comincia a dare dunque i primi, importanti segnali, che se affiancati dalla costanza dei risultati, faranno vedere le sue grandi potenzialità, trasformate sempre più in podi. Congratulazioni anche al vincitore della tappa overall sudcoreana Matteo Iachino Ita-140: una grande ITALIA sul tetto del windsurf mondiale PWA che potrà essere vista in azione in occasione della RRD One Hour Classic 2019 alla fine del prossimo mese, sempre sul Garda Trentino e al Circolo Surf Torbole.

testi: Elena Giolai©CST

Rassegna stampa:

PressMare >

RIW MAG >