La One Hour Classic compie 30 anni: aperte le pre-iscrizioni della regata di windsurf più originale e storica della penisola, organizzata dal Circolo Surf Torbole in collaborazione con RRD, che a sua volta festeggia 25 anni di attività

Da battere il nuovo record conquistato nel 2018 dal portacolori dello stesso Circolo Surf Torbole Bruno Martini, che lo scorso anno ha letteralmente polverizzato il precedente primato compiendo 1 lato in più. Sempre più interesse e partecipazione per la versione foil

L’appuntamento è dal 28 al 30 giugno per una tre giorni dall’alto tasso adrenalinico

Nago-Torbole: Con le prime giornate dalle temperature quasi primaverili sul Garda Trentino – patria del windsurf e della vela – si comincia a pensare a tavole e vele, per poter tornare in acqua il  prima possibile e poter così godere delle condizioni sempre meravigliose che l’alto lago di Garda offre. Ed è dunque tempo di pensare alla nuova stagione, anche dal punto di vista dei maggiori appuntamenti agonistici, che si distinguono per diversi fattori, così come la RRD One Hour Classic e la RRD One Hour Foil: tecnica, potenza, tanto divertimento, confronto con atleti di fama internazionale, sfida contro il tempo e soprattutto quell’adrenalina, che ti offre la “caccia di un record”.

La regata organizzata dal Circolo Surf Torbole, che nel 2019 – dal 28 dal 30 giugno – festeggerà i 30 anni dalla primissima edizione, mantiene ancora molto vivo lo spirito con cui è nata, offrendo ad ogni edizione qualche emozione in più. Certo, in questa edizione non sarà facile ripetere l’impresa compiuta lo scorso anno con addirittura i primi 5 atleti della classifica generale, capaci di battere il record precedente appartenuto al Campionissimo Matteo Iachino; una combinazione di fattori, che ha proclamato l’edizione 2018 davvero epica con vento forte, onda non troppo formata e la scelta dei materiali da parte degli atleti, che ha poi fatto la differenza. La nuova sfida giocata su un’ora di navigazione a tutta velocità tra due boe piazzate sulla sponda est ed ovest dell’Alto Lago di Garda è ora quella di superare i 19 lati, che l’atleta trentino Bruno Martini ha percorso in 1h 00’31”, planando ad una media di oltre 50 Km/h. Il primo protagonista di questa nuova sfida sarà sicuramente lo stesso Bruno Martini, che sfiderà il proprio record con determinazione e grande preparazione.

A fine giugno si ripresenteranno sempre di più e sempre più preparati anche quei riders, che dalla scorsa edizione possono partecipare alla RRD One Hour Foil, nuova regata per la disciplina, che sta riscuotendo sempre più successo soprattutto in presenza di vento leggero, comunque sufficiente per far prendere “il volo”, permettendo alle tavole dotate di foil di sollevarsi dall’acqua. Una formula che risponde alle nuove tendenze sia del mercato, che agonistiche e che sicuramente nel 2019 vedrà un forte incremento in termini di partecipazione. “Sarà un’edizione sicuramente speciale – ha dichiarato il Presidente del Circolo Surf Torbole Armando Bronzetti – che cercherà di rendere indimenticabile una manifestazione che quest’anno vede la coincidenza dei 30 anni della regata e i 25 anni di RRD, azienda leader del settore che con grande impegno partecipa alla vita e alle iniziative del Circolo Surf Torbole”.

testo: Elena Giolai@CSTorbole

Recommended Posts